Cacciatore spara e uccide cane. Revocata la licenza

cane ucciso da cacciatoer
La Questura di Udine ha revocato la licenza di caccia all’uomo di 51 anni di San Daniele del Friuli che domenica pomeriggio ha sparato e ucciso con due colpi di fucile un border collie di due anni e mezzo, di nome Adamas, che passeggiava lungo un sentiero di campagna con il padrone, rimasto indietro di qualche metro. Il cacciatore è stato indagato per il reato di uccisione di animali dai Carabinieri chiamati sul posto dal proprietario del cane e dai suoi figli. Oggi gli è stata notificata anche la revoca della licenza, emessa nel novembre 2009 e quasi in scadenza. Il provvedimento, firmato dal Questore Claudio Cracovia, è motivato dall’uso improprio dell’arma. La Questura ha avviato anche il procedimento di revoca del permesso di detenzione. Contro il provvedimento il cacciatore può presentare ricorso. Sulla vicenda è intervenuta anche Federcaccia sostenendo che se le ipotesi di reato dovessero tradursi in contestazioni giudiziarie si costituirà parte civile contro il “responsabile per la grave lesione dell’immagine dei cacciatori”.

832