PopSockets

Calcio femminile: Chiasiellis vince il derby

chiasiellisUdine 15 gennaio 2012 – Com. stampa Chiasiellis Se lo avessimo sognato, il derby contro il Tavagnacco sarebbe stato così. Emozionante, palpitante, sofferto, entusiasmante e…vittorioso! Nulla è stato semplice, se non festeggiare al triplice fischio con tutto il fiato che si aveva in gola ma, proprio per questo, tutto è stato ancora più bello, più vero, più meritato. La partita si è presentata nel migliore dei modi, con una giornata meravigliosa, regalata da questo gennaio che sarà clemente ancora per qualche giorno, e illuminata da un sole vivace e da un cielo così limpido da permettere alle centinaia di tifosi di godersi anche lo skyline delle alpi innevate. Il pubblico poi, è stato senza dubbio e senza banalità, quello delle grandi occasioni: numeroso, rumoroso e sportivo, nonostante l’ovvio antagonismo tra le due squadre. Al fischio d’inizio, si capisce quanto la posta in palio per il Chiasiellis sia alta. Non il derby, ma la continuità con l’ottima prestazione di sabato scorso, che ha rappresentato un nuovo inizio per la squadra di mister Franti. La prima frazione di gara è totalmente tinta di biancoceleste: le padrone di casa hanno preparato la gara per punire le avversarie con le ripartenze, ma il Tavagnacco concede ampi spazi alle giocate di Vicchiarello e compagne, che non perdono occasione per costruire trame insidiose nella metà campo ospite. Al 20′ la prima delle tre grandi occasioni capitate sui piedi di Giulia Domenichetti. Ben lanciata a rete con la difesa gialloblù spiazzata, la sette friulana arriva solitaria alla conclusione che si spegne incredibilmente a fil di palo. Passano solo pochi minuti e l’azione si ripete: Domenichetti s’invola a rete e, un’altra volta sola davanti a Marchitelli, sceglie l’altro palo ottenendo però lo stesso risultato, facendo uscire la sfera di un soffio. Le due palle gol sprecate sembrano preannunciare la beffa, perché il Tavagnacco prova a rendersi pericoloso con Brumana e Bonetti, che trovano però una Blancuzzi attenta e precisa. Poco dopo è nuovamente Domenichetti a cercare il gol del vantaggio con un’azione fotocopia alle precedenti, ma a portiere battuto, la palla ancora una volta finisce fuori di poco. Sul finale di frazione la Graphistudio prova a reagire, ma Mauro sciupa due occasioni mandando la sfera alta sopra la traversa. Nella ripresa il Tavagnacco scende in campo più determinato, e prova a fare suo il gioco, approfittando della stanchezza che pesa sulle gambe delle biancocelesti. Tuttino e compagne pressano il Chiasiellis, che però si difende con ordine e precisione, non concedendo praticamente nulla alle attaccanti gialloblù, che si affidano all’estro di Bonetti e alle galoppate di Camporese. Blancuzzi e Lavia evitano il gol in due occasioni: il portiere allungandosi per togliere dall’angolo basso la sfera colpita di testa da Bonetti, e il capitano allontanando in sforbiciata una deviazione di Mauro da distanza ravvicinata. Per le gialloblù non è giornata e pur continuando a pressare, non riescono a costruire lucidamente le loro manovre. Il Chiasiellis dà quindi una grande prova di maturità, organizzandosi magistralmente in difesa e cercando di colpire le avversarie cogliendole di sorpresa. Tutti gli allenamenti settimanali trovano così il loro senso: con il centrocampo impegnato a dar manforte alla retroguardia, bastano tre tocchi in contropiede per raggiungere l’area del Tavagnacco. Vicchiarello e Domenichetti si trovano a memoria e questa volta il sette biancoceleste non può sbagliare. E’ il 35′ della ripresa, le ragazze non hanno quasi la forza di esultare, ma sono sostenute dall’adrenalina e dall’entusiasmo del pubblico che non ha mai smesso di fare il tifo. E’ in questo momento che esce fuori la forza del gruppo, perché invece di aspettare la mossa del Tavagnacco, il Chiasiellis trova la lucidità che era mancata nel primo tempo, e a distanza di appena due minuti colpisce e punisce per la seconda volta la frastornata difesa ospite, questa volta con una splendida Michela Zanetti. Ora la stanchezza non si sente più, la gioia è incontenibile e le biancocelesti devono solo resistere per i pochi minuti che le separano dalla festa finale. Il Tavagnacco però non ci crede e anzi è ancora il Chiasiellis che ha l’occasione di andare di nuovo a rete con una punizione di Vicchiarello, che però finisce alta di poco. Quando l’arbitro fischia la fine delle ostilità, sarebbe quasi inutile raccontare la festa, perché è facile da immaginarsela. Ma è qui che si capisce che in campo e sugli spalti si è appena svolta una lezione di cuore. Le ragazze cercano con lo sguardo Sara Gama, che ha assistito all’incontro soffrendo in tribuna. Le hanno dedicato una maglietta, che però -come ovvio- si estende a tutte le alte tigrotte ferme ai box per infortuni. “Dei movite”, anzi, muovetevi tutte, Sara, Piera, Marta, Silvia e Cristina, che questo Chiasiellis vi aspetta. Da qui in poi è tutto ciò che ci si aspetta dopo una grande, meritata vittoria. Con le braccia al cielo, gli occhi gonfi di lacrime, i cori esultanti e la consapevolezza di aver vinto essendo né più né meno che sé stessi…che goduria, ciò!

CHIASIELLIS: Blancuzzi, Simonato, Virgili, Donghi, Magrini, Lavia, Domenichetti, Milenkovic, Zanetti (Cester), Vicchiarello, Del Prete All. Franti
TAVAGNACCO: Marchitelli, Bissoli (Zuliani), Rodella (Riboldi), Tuttino, Sorvillo, Masia, Bonetti, Tommasella (Parisi), Mauro, Brumana, Camporese All. Rossi
arbitro: Luca Antonello di Bassano del Grappa.
marcatrici: 35’ st Domenichetti, 38’ st Zanetti
note: ammonite Donghi, Lavia, Milenkovic, Tuttino
spettatori: 600 circa

chiasiellis calcio

chiasiellis calcio 2

facebook

Lascia un commento

690