Calcioscommesse: Salvatore Masiello “scagiona” Pepe. Oggi interrogato l’ex Udinese

L’ex difensore di Bari ed Atalanta Salvatore Masiello, interrogato ieri, ha indirettamente scagionato Simone Pepe che sarà sentito  oggi 13 giugno, coinvolto nel calcioscommesse per la gara Udinese-Bari del 2010. la notizia è stata data oggi da Sky Sport, che ha rivelato alcune indiscrezioni trapelate dalla procura federale:“Emergono importanti particolari dall’interrogatorio di Salvatore Masiello, chiamato in causa per Udinese-Bari, partita di tre stagioni fa. Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti e secondo alcune testimonianze, l’ex difensore del Bari avrebbe telefonato a Simone Pepe, in presenza di Bonucci, di Belmonte e anche di Andrea Masiello, e avrebbe cercato di corromperlo per quella partita. Pepe avrebbe rifiutato. Tale ricostruzione, però, sarebbe stata smentita oggi da Salvatore Masiello, che non avrebbe confermato questa telefonata. Una circostanza già negata da Bonucci, che aveva smentito di essere stato presente a quell’incontro perchè in quel momento convocato dalla Nazionale. Sarebbero quindi due contro uno, perchè il solo Andrea Masiello parla della telefonata in questione. Se anche Belmonte dovesse negare, non ci sarebbe neanche il rischio di omessa denuncia per Simone Pepe, perchè sappiamo che ci vuole una conferma ad ogni tipo di accusa. Se c’è soltanto la parola di Andrea Masiello, potrebbe non bastare”. calciomercato.com

Lascia un commento

293