Telegram

logo_csb.jpgNella quarta vittoria in striscia della Calligaris contro Monza, la quinta nelle ultime sei uscite, c’è tanto del suo. Andrea Meneghin, il “Killer di Cuggiono”, sabato scorso, ha fatto dannare i pari ruolo brianzoli e con 24 punti segnati è risultato l’Mvp friulano.«Non sarebbe stato semplice, lo sapevamo in partenza, e, anche sul campo, Monza ha dimostrato di non meritare l’ultimo posto in classifica – dice Meneghin -. Nel finale, siamo stati più precisi e abbiamo vinto. Si è trattato di un successo importante che ci ha permesso di rimanere in vetta per una sera e comunque nella scia di squadre più forti di noi».Non manca molto alla fine del primo tempo di Calligaris – Monza. Il giovane Luca Piccini prende la linea di fondo, ma perde il pallone che scivola fuori. Tu gli vai vicino e gli dici qualcosa. Nel secondo tempo, quando contava, Piccini ha cambiato registro ed è stato utile su entrambi i lati del campo. Andrea, questo per dire che tu, come gli altri veterani, hai dimostrato di essere un uomo-squadra.«Ci tengo a fare bene, desidero andare ai play-off e quindi salvarci senza patemi, cerco di dare una mano anche ai giovani. Siamo un bel gruppo che sta disputando un ottimo campionato e possiamo toglierci ulteriori soddisfazioni».Già a partire da sabato prossimo, ad Iseo contro la co-capolista del girone?«Iseo è una signora squadra, con giocatori forti ed esperti, la prova provata è il suo primo posto in graduatoria. Non sarà facile, ma cercheremo di giocarcela fino alla fine. All’andata vincemmo per 76-65 in rimonta. Tutta la pressione sarà dallo loro parte».

facebook

Lascia un commento

516