caparezza

Il 2011 ha segnato il ritorno in grande stile di CAPAREZZA, il celebre pensatore libero pugliese: a fine gennaio l’uscita del singolo “Goodbye Malinconia”, un connubio di sonorità rap e pop omaggio agli anni ‘80, con la partecipazione straordinaria di Tony Hadley, frontman dei mitici Spandau Ballet, poi il 1° marzo la pubblicazione del nuovo album “Il Sogno Eretico” che è entrato direttamente al secondo posto delle classifiche di vendita (l’esordio più in alto di un album nella sua carriera) e ora dal vivo con “Eretico Tour”, la tournee che sta raccogliendo enormi successi di critica e pubblico in tutte le grandi città italiane (Andria, Roma, Padova, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Rimini e Senigallia).

In Friuli Venezia Giulia l’unica tappa del tour è prevista per venerdì 15 aprile, con inizio alle ore 21:30, al Palasport Carnera di Udine, concerto organizzato da Azalea Promotion in collaborazione con il Comune di Udine.
Michele Salvemini, in arte CAPAREZZA, è figlio di un operaio e di una maestra ed ha il giorno di nascita (il 9 ottobre) in comune con un mostro sacro della musica come John Lennon.
La sua carriera inizia nei primi anni ‘90 come rapper con il nome di Mikimix e lo porta prima alla pubblicazione di due album (“Tengo Duro” e “La mia buona stella”) e poi alla conduzione del programma “Segnali di Fumo” su VideoMusic insieme a Paola Maugeri.
Non soddisfatto di questi primi passi nel mondo della musica, Michele ritorna nella sua natia Molfetta e da lì inizia a prendere vita la metamorfosi che lo porterà a farsi crescere capelli e pizzetto trasformandosi in CapaRezza, parola che in dialetto molfettese vuol dire proprio “testa riccia”.
Nel 1998 autoproduce e pubblica il suo primo demo “Ricomincio da Capa”, seguito nello stesso anno da “Con CapaRezza… nella monnezza” e “Zappa”.
Nel 2000 pubblica il suo primo album come CapaRezza “?!”, ma il successo arriva tre anni più tardi con il disco “Verità Supposte” ed il singolo tormentone “Fuori dal Tunnel”, un vero e proprio atto d’accusa contro le fabbriche del divertimento notturno che impongono ai propri fruitori di divertirsi tutti allo stesso modo.
Oltre ad “Habemus Capa” e “Le Dimensioni del mio Caos”, pubblicati rispettivamente nel 2006 e nel 2008, CapaRezza ha all’attivo anche numerose collaborazioni con alcuni fra gli artisti più peculiari del panorama musicale italiano quali Roy Paci, Mondo Marcio, Piotta, Pino Scotto e i friulanissimi Madrac che hanno registrato con lui il brano “Normale”, uscito poche settimane fa all’interno del nuovo disco “L’Esercito Del Sole”.

I biglietti (ingresso unico 15 euro più diritti di prevendita) per l’attesissimo appuntamento udinese sono ancora disponibili nei punti vendita autorizzati Azalea Promotion, Box Office e online su www.ticketone.it

Cerchi le foto del concerto di Udine  ? Eccole!!!

Lascia un commento

557