Telegram

Carmen Bolero: serata di danza a Palmanova e San Vito al Tagliamento

Bolero_cor. Michele Merola_ foto di Luca Vantusso 3897

La MM Contemporary Dance Company, una delle compagnia italiane più apprezzate, porta nel circuito ERT una serata di danza a doppio titolo firmata dai coreografi Emanuele Soavi e Michele Merola. Carmen/Bolero sarà sabato 4 febbraio al Teatro Modena di Palmanova e domenica 5 febbraio all’Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento, grazie alla collaborazione con Artisti Associati, partner dell’ERT per la stagione di danza. Entrambe le serate avranno inizio alle 20.45. Sui palchi dei due teatri regionali si esibiranno Paolo Lauri, Fabiana Lonardo, Enrico Morelli, Giovanni Napoli, Nicola Stasi, Gloria Tombini, Lorenza Vicidomini.
Come detto, si tratta di una serata a doppio titolo. La prima parte dello spettacolo è opera di Emanuele Soavi che con Carmen dà spazio al forte virtuosismo tecnico e teatrale degli interpreti in scena immergendo il pubblico in una trama fatta di sottili relazioni, di equilibri e di ricami, fra tensione e sospensione, dove movimenti e gesti vanno letti oltre l’apparente eleganza che sta sopra le righe. Il tutto accompagnato dalle celebri note di Bizet, inframmezzate dalle canzoni del gruppo canoro Los Panchos, nei cui testi antagonismo, gelosia e desiderio sono i soggetti onnipresenti.
Meccanismo ad orologeria dalla rigorosa precisione, Bolero è ancora oggi tra i brani più noti e ascoltati della storia della musica. Nel realizzare una nuova versione coreografica del Bolero, Michele Merola (direttore artistico della compagnia) si è confrontato con questa musica ossessiva e ripetitiva, e alla fine di questo percorso l’ispirazione del coreografo si è focalizzata sul ventaglio inesauribile dei rapporti umani, in particolare quelli di coppia. Nella coreografia si proiettano, dall’interno verso l’esterno, paure, desideri rimossi, scosse esistenziali che rivelano interi universi, legami segreti che esistono tra le persone… e l’ironia lascia il posto al timore, l’amore al disinganno, il distacco alla condivisione.
Maggiori informazioni al sito www.ertfvg.it e chiamando il Teatro Modena (0432 924148) e l’Ufficio IAT di San Vito al Tagliamento (0434 80251).

facebook
1.253