Bearzi

ceron
“Carnevale d’Amore” al suo debutto, martedì 16 febbraio alle ore 20.45, al teatro Nuovo “Giovanni da Udine” e prima tappa di un progetto artistico annuo coordinato dall’ Associazione Danza e Balletto (organismo culturale di interesse regionale) che prevede scambi, incontri col pubblico, stage e residenze coreografiche, con giovani autori e interpreti internazionali. “Carnevale d’amore” , è un appuntamento che da 29 anni celebra il carnevale cittadino e, sin dalla sua nascita nel 1984, si è ispirato ai temi del carnevale internazionale, sul solco di tradizioni popolari e montane.
Nata sotto la Loggia del Lionello e poi trasferita al Teatro Nuovo, la manifestazione porta in scena studenti di livello medio-avanzato della Scuola di Danza classica e moderna “Ceron” di Udine, i solisti del Gruppo Stabile Udinese e l’atelier enidUDanza insieme ai solisti della sezione di danza classica provenienti dalla Scuola Nazionale di Danza Lujo Davic?o di Belgrado.
Il progetto di gemellaggio artistico tra il Friuli e la Serbia, va a consolidare rapporti felicemente avviati da oltre due anni ed è occasione per i giovani talenti dei due territori di progredire il proprio livello tecnico-esecutivo promuovendo i lavori dei propri maestri e coreografi. Lo scopo di questa sinergia è quello di ampliare l’interesse e la popolarità della danza fra i giovani, di confrontarsi sul piano coreutico e pedagogico grazie al lavoro tra i maestri friulani e quelli di Belgrado. La scuola Lujo Davic?o – prima struttura nazionale dell’ex-Yugoslavia – è stata fondata nel 1947 ed è l’unica istituzione idonea a formare danzatori professionisti in Serbia.
Il programma della serata, spazia dal classico al moderno, dal jazz al folclore grazie alle composizioni introduttive create dal Maestro e musicista Marco Maria Tosolini (Conservatorio Tartini di Trieste). I brani sono firmati da: Elisabetta Ceron, Paola Galliussi Ceron, Cinzia Pittia, Rosa Milic, Maria Victoria Ignomiriello.

Le fotografie dell’evento saranno online verso la fine di febbraio

facebook

Lascia un commento

440