CARNIARMONIE
CARNIARMONIE, unico festival della montagna friulana e unica manifestazione di spettacolo dal vivo della Carnia inserita dalla Regione FVG in finanziaria, giunto alla ventitreesima edizione riesce a unire quasi tutti i comuni dell’aera montana e a offrire qualità culturale in siti architettonicamente e paesaggisticamente meravigliosi. Un magia che si è potuta realizzare grazie all’entusiasmo di tutti i comuni aderenti, con capofila il comune di Tolmezzo guidato dal nuovo Sindaco Francesco Brollo e dall’Assessore alla Cultura Marco Craighero da subito partecipi e attivi insieme alla direzione artistica del M.° Claudio Mansutti della Fondazione Bon e alla rete di collaborazioni instaurata. I sostenitori storici di questo festival, oltre ai comuni, sono da sempre l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, la Comunità Montana della Carnia, la Fondazione CRUP, a cui si aggiungono alcuni partner privati come Carniawelcome, la Banca di Cividale, la Camera di Commercio di Udine, la ditta Eurotech spa e da quest’anno anche Legnolandia, Point 42 studio fotografico e lo Studio Commercialistico Deriu.
L’alternanza tra artisti internazionali e le migliori produzioni regionali (e quest’anno anche carniche) è sicuramente uno dei capisaldi della ricca programmazione estiva che proprio grazie ai diversi generi proposti (dalla musica classica, al jazz, dalla musica etnica alla valorizzazione degli organi storici fino alle colonne sonore di celebri film o alle composizioni contemporanee) riesce ad interessare sia i turisti che i residenti senza dimenticare gli appassionati che raggiungono appositamente le più sperdute e incantevoli zone della nostra montagna.
CARNIARMONIE inizia e conclude il suo percorso a Tolmezzo con due appuntamenti di risonanza internazionale totalmente diversi tra di loro. In apertura, il 20 luglio presso l’Auditorium Candoni di Tolmezzo, potremo ascoltare una grandiosa orchestra cinese (oltre 70 elementi), la QINGDAO SYMPHONY ORCHESTRA interpretare un concerto dal titolo La via della seta. Un inizio che ricorda proprio come dalla Cina passando per Venezia per poi attraversare la Carnia percorrendo la vecchia Via Julia Augusta, le mercanzie raggiungevano il Nord Europa. L’orchestra, che ha al suo attivo numerose tournèe in Europa e Stati Uniti e ci farà sognare con alcune tra le colonne sonore più conosciute della cinematografia orientale (ad esempio “La tigre e il dragone”), ma anche brani di repertorio come il Capriccio Italiano di ?iajkovskij. Concluderà invece la famosa e meravigliosa voce di Gabriella Costa con al pianoforte Andrea Bacchetti impegnati in un bellissimo viaggio tra Parigi e New York. Questo concerto si svolgerà nella suggestiva cornice di Palazzo Linussio grazie alla disponibilità del Comando del 3° Reggimento Artiglieria di Montagna.
Nel mezzo si susseguiranno artisti internazionali come il Duo Marco Reiss violino Frank Wasser pianoforte (Germania) o il duo Duo Nedelkovska & Atanasova oboe e pianoforte proveniente dalla Macedonia e il duo Michael Sussmann violino & Mai Goto pianoforte proveninte dalla Norvegia. Il mondo corale regionale è rappresentato da alcune eccellenze come il Coro di Ruda, vera gemma della nostra regione, con l’esecuzione del meraviglioso brano di Sollima I canti rocciosi, dal FVG Gospel Choir e dall’Officium Consort impegnato in un studio sul Culto di Maria nella musica antica. La musica da camera sarà presente con trii, quartetti e quintetti sia nazionali che regionali con musicisti con curricula di grande livello pur essendo in alcuni casi giovani. Spiccano i nomi del flautista Massimo Mercelli, del fresco vincitore del concorso per il ruolo di primo violoncello all’Arena di Verona Alberto Casadei, del flautista di Morricone Paolo Zampini, del Trio Kanon selezionato dai Corsi Internazionali di Musica da camera di Duino che già da alcuni anni collaborano con Carniarmonie. Spazio anche ad alcuni musicisti carnici come Elsa Martin impegnata con altri 3 musicisti friulano/armeni in un percorso etnico di confronto tra le due tradizioni, Adolfo Del Cont alla fisarmonica e il duo Masuda Siagri nella meravigliosa cornice della Pieve di Zuglio. Non macherà la musica di contaminazione tra generi con la musica iddish del Kletzbal Trio, le “Moderne Stravaganze” di Antonio Puliafito violoncello e Rudy Fantin al pianoforte, fender rhodes, il nuovo progetto del Mac Saxophone Quartet con la suggestiva voce di Luisa Cottifogli su musiche originali scritte da Valter Sivilotti e la “Musica fra le nuvole” dello Stravinskij Ensemble con la voce recitante di Massimo Somaglino e i disegni di Paolo Cossi per la direzione e scrittura di Giulia D’Andrea.
Un cartellone ricchissimo, quindi, che si snoda dal dal 20 luglio al 29 agosto contando ben 28 concerti e l’adesione di 23 comuni al quale si abbinano tutta una serie di manifestazioni culturali e non solo, come l’Agosto archeologico, nonché iniziative enogastronomiche, che grazie al coordinamento di Carnia Welcome diventano un pacchetto di offerte irresistibili per il numeroso pubblico che da sempre frequenta fedelmente Carniarmonie.

862