Carniarmonie dal 15 luglio al 5 settembre 2021

cof

54 concerti, 30 comuni coinvolti e tante collaborazioni per il Festival dei Festival

Compie trent’anni Carniarmonie, il festival musicale della montagna friulana, promosso da Fondazione Bon e diretto da Claudio Mansutti, che in questa edizione mette in rete ben 30 Comuni e segna nuovi record, soprattutto di qualità.

«Un calendario molto variegato – dichiara il direttore artistico Claudio Mansutti – un festival dei festival per cui al suo interno, oltre alla propria programmazione, ha il piacere di ospitare tante altre iniziative. Invito, se ne hanno piacere, i rappresentanti di enti pubblici e privati qui presenti in sala a lasciarci un loro commento». Per cui sono intervenuti Presidente della Fondazione Friuli Giuseppe Morandini, il Presidente di Carnia Industrial Park Roberto Siagri, il Presidente Prima Cassa FVG Giuseppe Graffi Brunoro, il parroco di Tolmezzo Don Angelo Zanello, il Direttore dell’Ert Renato Manzoni, a valore di un compleanno tutto da festeggiare. Cinquantaquattro concerti, dal 15 luglio al 5 settembre, nei luoghi più puri ed incantevoli del comprensorio delle Alpi Carniche e Giulie, con nuove proposte e nuovi ambienti da scoprire. Tra le novità la rassegna “Accordi Musicali” della FVG Orchestra e dell’European Foundation for Support of Culture, con 10 concerti sinfonici. Inoltre il “Cammino Celeste” di Progetto Musica, un itinerario che attraverserà tutta la regione tra concerti, camminate e riflessioni in un contesto di turismo slow ed ecosostenibile. Nuovo è anche il progetto “La musica del legno” che valorizza gli artigiani del legno legati al mondo della musica. Proseguono inoltre le collaborazioni con l’Ert, il Festival Risonanze, l’Anciuti Music Festival, il Pontebba Saxophone Festival e La Lunga Notte delle Pievi in Carnia.

«Una scherzosa vibrata critica, visto che di Carniarmonie effettivamente non c’è che da dir bene». Così l’assessore alla cultura della regione Friuli Venezia Giulia Tiziana Gibelli in apertura della conferenza stampa di oggi giovedì 1 luglio per i trent’anni di Carniarmonie. «Nel concerto dedicato alla Serenissima, manca il mio amato Baldassarre Galuppi. A parte gli scherzi, se una rassegna compie tanti anni, trenta in questo caso, il presupposto sul quale è nata è evidentemente un presupposto forte. Quante cose sono cambiate in trent’anni. L’evento ha saputo rimodularsi e seguire il cambiamento della società e quindi del suo pubblico. Merito anche di un grande festival come Carniarmonie, per cui seguiranno certamente tanti altri compleanni».


Sono tanti gli artisti nel cartellone di Carniarmonie, i solisti, gli ensembles, i cori e le orchestre ospiti. Si segnalano Giovanni Sollima, il 16 luglio all’Abbazia di San Gallo a Moggio Udinese, concerto anticipato da una mostra di strumenti musicali; Gabriele Mirabassi Trio con il concerto “Tabacco e caffè”, il 22 luglio a Dellach im Gaital in Austria; l’Orchestra in Miniatura dell’Orchestra Giovanile Filarmonici Friulani con ospite il divulgatore scientifico Luca Mercalli, sabato 24 luglio in Malga Saisera a Malborghetto-Valbruna. Ritorna il chitarrista internazionale Christian Lavernier, giovedì 5 agosto a Sauris di Sotto. L’opera, domenica 8 agosto in Piazza XX Settembre a Tolmezzo con la messa in scena di Don Pasquale di Donizetti, una produzione Piccolo Opera Festival. Il 9 agosto a Palazzo Veneziano di Malboghetto il pianista Hugues Leclère, in collaborazione con Piano FVG, preceduto dalla proiezione di Goldberg Serpentine Love, film musicale girato a Sacile.
C’è il flautista Massimo Mercelli in duo con l’arpista Nicoletta Sanzin, martedì 10 agosto nella Pieve di S. Martino a Verzegnis, il giorno seguente in via Roma a Tarvisio c’è l’istrionico trombonista e suonatore di conchiglie Mauro Ottolini in “Nada màs fuerte”, in compagnia di cinque musicisti. Il 14 agosto a Moggio Udinese c’è l’omaggio a Dante Alighieri con l’Umbria Ensemble in “Amor che nella mente mi ragiona”, il 20 a Paluzza c’è il talento pianistico Elia Cecino con i Cameristi della FVG Orchestra con maestro concertatore Constantin Beschieru.
Sfogliando il programma, impreziosito dagli scatti di Ulderica Da Pozzo, e visitando il sito www.carniarmonie.it, si scopriranno tutti agli appuntamenti.

facebook
306