Carpi Udinese. 9 gennaio 2016 ore 15.00

 

Carpi-Udinese

Dopo la vittoria contro l’Atalanta, l’Udinese oggi pomeriggio a Modena, alle 15 proverà a continuare il filotto di risultati positivi. Castori insisterà con Lasagna e Mbakogu, mentre dall’altro lato la sorpresa potrebbe essere il riposo di Thereau a vantaggio di Di Natale.

Colantuono: ‘Per me il Carpi vale come la Juventus”. Il tecnico dell’Udinese Stefano Colantuono lancia un messaggio forte,chiaro ai suoi, “ora vediamo se l’hanno capito”.
Guai a sottovalutare l’avversario, insomma. E’ con questo spirito, annunciato oggi nella consueta conferenza stampa della vigilia che l’Udinese si prepara ad affrontare l’ultima gara del girone d’andata, nell’anticipo di domani a Modena. “Dobbiamo dimostrare maturità anche in questo perché non dovremmo pensare alla loro classifica”

Va in scena alle ore 15 di oggi pomeriggio; allo stadio Braglia di Modena si gioca la prima partita della diciannovesima giornata del campionato di Serie A 2015-2016. Il Carpi penultimo, reduce dal pareggio di Roma, cerca punti per la salvezza mentre l’Udinese si trova in una posizione relativamente tranquilla della classifica ma vuole chiudere il discorso quanto prima. Arbitra la partita il signor Michael Fabbri della sezione di Ravenna.

CARPI-UDINESE: PRONOSTICO E QUOTE – la vittoria del Carpi (segno 1) vale 2,85; il pareggio (segno X) vale 3,20 mentre la vittoria dell’Udinese (segno 2) vi permetterà di vincere 2,50 volte la somma giocata.

PROBABILI FORMAZIONI CARPI – Fabrizio Castori resta con soli tre giocatori indisponibili; ai lungodegenti Fedele e Bubnjic si è aggiunto Raffaele Bianco che ha problemi muscolari. Dubbi sul modulo: potrebbe essere riproposto il 4-3-3 che si è visto nella trasferta dello stadio Olimpico, e questo significherebbe giocare senza Lasagna che in caso contrario potrebbe affiancare Mbakogu, favorito su Borriello nel reparto avanzato. Da valutare ovviamente il doppio impegno ravvicinato: in caso di tridente offensivo Pasciuti e Di Gaudio sarebbero nuovamente i favoriti, con il centrocampo comandato da Marrone e la coppia Cofie-Lollo ad agire come mezzali. In difesa invece dovrebbe essere tutto confermato; Letizia abbassa la sua posizione andando a giocare come terzino sinistro, dall’altra parte spazio a Zaccardo mentre in mezzo dovrebbero giocare Simone Romagnoli e Gagliolo, ancora favoriti su Suagher che è tornato nuovamente al Carpi dopo la breve – e sfortunata – esperienza di Bergamo. Possibile panchina per Martinho, anche Matos in questo momento ha perso posizioni nelle gerarchie di Castori.

PROBABILI FORMAZIONI UDINESE – Restano indisponibili nell’Udinese Merkel (ormai da tempo), Domizzi e Pasquale; Stefano Colantuono ritrova a pieno regime Duvan Zapata, che prima di infortunarsi era l’uomo in più dell’Udinese. Il colombiano potrebbe essere mandato subito in campo, ma questo vorrebbe dire togliere spazio a Perica che attraversa un momento decisamente positivo; la soluzione più probabile allora è che Zapata inizi dalla panchina, e che sia Perica ad affiancare l’insostituibile Thereau con, dunque, altra panchina per Totò Di Natale. Alle spalle dei due attaccanti nuovamente il centrocampo a cinque, con Badu e Bruno Fernandes favoriti su Iturra; è rientrato anche Panagiotis Kone, ma il greco non è al meglio e dovrebbe partire dalla panchina per trovare eventualmente un cameo nella ripresa. Lodi farà il regista in mezzo, mentre Widmer ed Edenilson sono ancora in vantaggio su Alì Adnan per operare dalle corsie laterali; in difesa Molla Wague torna dalla squalifica e si riprende il posto. Ne fa le spese Piris, dovrebbero infatti essere confermati sia Danilo che Felipe.

721