Carso: Shaurli, creato gruppo lavoro per problematiche Costone

Regione Fvg ha investito 7 mln euro, 5,3 ancora da utilizzare

Trieste, 7 apr – Un gruppo di lavoro tecnico-politico guidato
dagli assessori regionali Cristiano Shaurli (risorse agricole),
Mariagrazia Santoro (territorio) e Sara Vito (ambiente)
affronterà quasi mensilmente tutte le problematiche legate al
Costone Carsico giuliano-isontino, con particolare attenzione a
quella che è la delicata situazione dei pastini.

Istituito oggi a Trieste, nel corso di una riunione svoltasi nel
Palazzo della Regione, oltre ai tre assessori Fvg, ai
parlamentari Tamara Blazina, Laura Fasiolo e Giorgio Zanin, ai
consiglieri regionali Igor Gabrovec, Stefano Ukmar, Gino Gregoris
ed Emiliano Edera, ne faranno parte, tra gli altri, i sindaci dei
comuni coinvolti (Roberto Dipiazza per Trieste, Vladimir Kukanja
per Duino Aurisina, Monica Hrovatin per Sgonico e Marko Pisani
per Monrupino), le associazioni locali di categoria (Coldiretti,
Confagricoltura, Kmecka Zveza-Alleanza Contadina e Viticoltori
del Carso), l’agenzia di sviluppo Gal Carso e il Consorzio di
bonifica Pianura isontina che, ha spiegato Shaurli, potrebbe
essere il soggetto catalizzatore delle risorse “da spendere bene
e velocemente, evitando così inutili quanto pericolose
dispersioni”.

A questo proposito, lo stesso Shaurli ha ricordato che la Regione
ha investito complessivamente 7 milioni di euro su costone e
parte principale del Carso. Di questi, sono da utilizzare ancora
5,3 milioni ma, ha evidenziato, “dobbiamo già cercarne di altri
tra Piano di sviluppo nazionale dell’agricoltura e progetti
Interreg”.

“È la prima volta che si riesce a creare e riunire un gruppo così
completo – ha sottolineato in chiusura Shaurli – e questo aspetto
aiuterà molto a lavorare su progetti comuni ai quali indirizzare
le necessarie risorse per realizzarli”.
ARC/FC

Powered by WPeMatico

635