Celiberti: mostra il rispetto per le donne. A Udine fino al 20 marzo

Pittore e scultore friulano di fama internazionale, il maestro Giorgio Celiberti ha voluto collaborare con l’Associazione delle Donne Operate al Seno-Comitato di Udine, per promuovere il rispetto delle donne.

Frutto di questa sinergia è la mostra “Segni d’amore” visitabile fino al 20 del mese nella Sala della Confraternita in Castello a Udine. L’esposizione, che è stata organizzata assieme ai Civici Musei del Comune di Udine e col supporto di numerosi partner privati, sarà visitabile gratuitamente il sabato e la domenica dalle 11 alle 18 mentre giovedì 3 marzo e i venerdì 4, 11 e 18 marzo l’orario sarà dalle 15 alle 18.

Il percorso espositivo comprende circa una ventina di opere, tra sculture in bronzo di figure femminili, affreschi, quadri a olio e tecniche miste. All’interno della mostra, inoltre, uno spazio sarà dedicato a ricordare ciò che sta accadendo in Ucraina.

«Nel mese in cui cade la Festa della Donna, l’8 marzo – ha spiegato la presidente dell’Andos Udine, Mariangela Fantin -, abbiamo voluto promuovere questa mostra per sottolineare, anche con il linguaggio dell’arte, un messaggio che è ancora necessario promuovere: il rispetto a tutto tondo per il genere femminile, nelle relazioni quotidiane come nella società. Voglio ringraziare il maestro Celiberti che ha voluto e ha messo a disposizione il suo talento per questa iniziativa».

Nato a Udine nel 1929, appena diciottenne Giorgio Celiberti partecipa alla Biennale di Venezia (la prima del dopoguerra). Nella città lagunare frequenta il liceo artistico e poi lo studio di Emilio Vedova. La sua lunga carriera lo ha portato in tutto il mondo e ha esposto in Europa (da Londra, a Parigi e a Madrid), negli Stati Uniti, in America del Sud, in Messico; sue personali sono state ospitate alla Galleria Angel Orentsanz di New York, al Museo di St. Paul de Vence e al Museo di Zagabria.

777