Bearzi

Checco Zalone a Trieste – 17 ottobre

Checco Zalone chitarraok 2Due intense ed esilaranti ore di show tutto da ridere, d’ascoltare e da vedere! Il nuovo “Resto Umile World Tour” di CHECCO ZALONE a un mese dal debutto ufficiale ha già conquistato la palma di spettacolo più divertente dell’anno, registrando a ogni recita il tutto esaurito.

Dopo aver calcato alcuni suggestivi spazi outdoor (Arena di Verona, Arena della Vittoria di Bari, Velodromo di Palermo, Arena Flegrea di Napoli), la tournee si è spostata nei principali palasport italiani (Reggio Calabria, Pesaro, Firenze) e lunedì 17 ottobre, inizio alle ore 21:00, approderà al PalaTrieste, in via Flavia a Trieste, per l’unico esclusivo ed imperdibile appuntamento in Friuli Venezia Giulia, co-organizzato da Azalea Promotion e il Comune di Trieste – Assessorato allo Sport.

VIABILITÀ (IMPORTANTE!):
Considerando la concomitanza con la partita di calcio Triestina – Barletta che si disputerà allo Stadio Nereo Rocco, adiacente il PalaTrieste, Azalea Promotion consiglia agli spettatori (soprattutto quelli provenienti da Trieste) di utilizzare i mezzi pubblici (www.triestetrasporti.it – tel. 800 016675), poiché dalle ore 19:00 e sino alla fine della partita la viabilità sarà irregolare e via Miani sarà completamente interdetta al traffico. Si comunica inoltre che gli spettatori in possesso dei biglietti di parterre numerato e tribuna telescopica (settori C – D) dovranno accedere a piedi dall’ingresso in via Miani, mentre gli spettatori degli altri settori dall’ingresso centrale situato in via Flavia.

SPETTACOLO:
Zalone, all’anagrafe Luca Medici, grazie alla poliedricità del suo essere artista completo, da musicista ad attore comico e perfino chansonnier, si è confermato anche dal vivo dopo gli enormi successi registrati dapprima sul piccolo schermo a Zelig e poi al cinema con i due film multi premiati “Cado dalle nubi” e “Che bella giornata”, che l’hanno consacrato al grande pubblico nazionale.
Nel suo nuovo spettacolo (scritto da Luca Medici, Gennaro Nunziante, Carlo Turati, Federico Basso ed Ettore Iurilli) Checco si muove agile sul maxi palco allestito con tre imponenti e scenografici megaschermi che permettono una visuale a 360 gradi, due scalinate laterali e un pianoforte posizionato al centro del palco. Accompagnato e supportato dallo straordinaria band dei Mitili Ignoti, lo show è un continuo saliscendi sull’ottovolante della risata, sempre soffuso da un velo di ironia triste per tentare di commuovere il pubblico prima di calare la batosta della dissacrazione pura.

In “Resto Umile” viene spiegato il difficile rapporto tra vita (l’uomo, Luca Medici) e arte (l’artista, Checco Zalone) dimostrando come l’artista ormai di fama mondiale sia rimasto umile e non abbia sopraffatto quel ragazzo semplice di sempre, nonostante le ingenti somme di denaro sul conto corrente. Uno spettacolo che segna un momento importante nella vita di Checco alle prese con la decisione di sposarsi o no, se accontentare l’uomo e la sua voglia di appagare la propria donna, interpretata da Claudia Potenza, o se accontentare l’artista con la sua voglia di pagare le donne.
Uno spettacolo per capire cos’è meglio fare per la propria vita, rubando i segreti dalle esperienze di grandi personaggi del mondo musicale, della cultura, del calcio e della politica, per evitare di fare errori.

Dalla ricerca della felicità in Antonio Cassano che da genio e sregolatezza è diventato genitore regolare a Kekko dei Modà che canta in maniera sofferta perché non trova il bagno, passando per Vendola alias Jesus Christ Superstar che getta dal ponte la sorella rom quando scopre che è pugliese e il difficile rapporto di Roberto Saviano con le donne alle nuove esilaranti canzoni (scritte dal suo storico autore ed amico Gennaro Nunziante) come “Samba senza u culu” sull’unica ballerina brasiliana senza un bel fondoschiena, “Maremoto a Porto Cervo” in cui immagino una tsunami per  ricchi e tantissime altre entusiasmanti gag.
Il canovaccio dello spettacolo è sempre tanto semplice quanto efficace e immediato perché proprio dei grandi comici e perdipiù reso in quel suo post italiano pugliese inarrivabile che garantisce risate a squarcia gola e applausi scroscianti.

Gli ultimi biglietti disponibili (prezzi da 23 a 35 euro più diritti di prevendita) per l’imperdibile appuntamento con il “Resto Umile World Tour” a Trieste sono in vendita nei negozi autorizzati Azalea Promotion e sul circuito online www.ticketone.it

facebook

Lascia un commento

959