Chions: fallita Lavorazioni Inox, a rischio 214 addetti

E’ in programma domani alle 17, nella sede degli Industriali di Pordenone, un vertice tra le organizzazioni sindacali e il curatore fallimentare di Lavorazioni Inox, azienda del gruppo Sassoli con sede a Villotta di Chions (Pordenone) dichiarata fallita dal Tribunale di Milano su istanza di un fornitore che vanta cospicui crediti. L’unità produttiva friulana dà lavoro a 214 addetti: appena appreso del provvedimento del giudice fallimentare, la produzione è stata sospesa. Alla vigilia del summit col curatore Claudio Ferrario circola tuttavia l’ipotesi che vi sia già un possibile acquirente pronto a subentrare. Tra le conseguenze negative dello stop produttivo anche le possibili ripercussioni su altre aziende pordenonesi che operano nel settore metalmeccanico e che avevano nella Lavorazioni Inox il principale fornitore di semilavorati. In concomitanza con il vertice a Unindustria è stata annunciata una mobilitazione dei lavoratori ed è stato lanciato un appello alle istituzioni affinché dimostrino la medesima attenzione riservata nei mesi scorsi alla trattativa per i 400 esuberi di Ideal Standard

1.341