Ciclismo: Lorenzetto batte Petacchi al Giro del Friuli

girofvg_small.jpgAdesso che il Giro del Friuli Venezia Giulia è tornato, il ciclismo italiano può ben dire di aver recuperato un patrimonio. La 31.sima edizione, dopo 5 anni di buio, rinnova una tradizione rimasta intatta: tanta gente, percorso perfetto, bellissima corsa ed un vincitore che merita attenzione, quel Mirko Lorenzettoche è già alla sua terza affermazione stagionale (e sesta da professionista). Particolare non di poco conto, Lorenzetto, 27 anni di Mareno di Piave (ma nato a Vittorio Veneto), quest’anno si è già lasciato alle spalle due volte Bennati e tre volte Petacchi. Già, proprio quell’Ale-jet che sul rettilineo di Pordenone si è visto sovrastato da questo scomodo avversario che ogni giorno di più sembra convinto dei propri mezzi: non per niente fu quinto l’anno scorso a Sanremo. “Petacchi è più potente di me, Bennati più completo – spiega Lorenzetto – ma io sento di poter crescere ancora. La fatica non mi fa paura, la distanza la tengo bene: posso far bene alla Sanremo e forse anche al Fiandre. Da giovane odiavo il nord, poi ho capito, ed oggi amo quelle corse come non mai”.Ottimo gioco di squadra quello della Lampre-NGC che aveva battezzato Lorenzetto come l’uomo giusto per la volata: al suo servizio si sono messi Gasparotto ed addirittura l’iridato Ballan. La corsa non è stata facile da gestire, e non soltanto per la pioggia battente che l’ha caratterizzata (senza tuttavia scoraggiare il pubblico), quanto per un peccato di leggerezza compiuto dal gruppo, tale da consentire a Oleksandr Kvachuk, fuggitivo della prima ora, di prendere il largo e superare i dieci minuti di vantaggio.E’ stata la Barloworld la prima a muoversi, svegliando dal torpore il gruppo: comunque l’ucraino, autore di un gesto atletico che avrebbe meritato miglior fortuna, è stato ripreso ad appena 6 km dall’arrivo, quando è cominciato il testa a testa tra Lorenzetto e Petacchi che ha visto il ligure consolidare la sua fresca fama e il ligure doversi accontentare della quarta piazza.Insomma, il 31° Giro del Friuli Venezia Giulia ha mantenuto le promesse e può andare ben fiero dello spettacolo offerto e del cast dei suoi protagonisti, tra i quali un Ivan Basso in buona forma che ha concluso la corsa nel secondo gruppo.ORDINE D’ARRIVO del 31° Giro del Friuli Venezia Giulia: 1. Mirco LORENZETTO (Lampare-NGC, Ita), km 188 in 4h40’, media kmh 40,576; 2. Grega BOLE (Amica Chips-Knauf , SLO) st; 3. Manuel BELLETTI (Serramenti PVC Diquigiovanni-Androni, ITA); 4. Alessandro PETACCHI (LPR-Farnese, ITA); 5. Mauro FINETTO (CSF Group-Navigare, ITA); 6. Giovanni VISCONTI (Isd, ITA); 7. Antonio Murilo FISCHER (Liquigas, BRA); 8. Pasquale MUTO (Miche-Silver Cross, ITA); 9. Massimo GIUNTI (Miche-Silver Cross, ITA); 10. Patrick CALCAGNI (Barloworld, SUI). Partiti 147, arrivati 68.FOTO: Photoreporter Sirotti – FONTE: Vitesse snc Ufficio Stampa 31° Giro Friuli Venezia Giuliagirofvg1.jpggirofvg2.jpg

facebook
1.175