PopSockets

Cimpello-Sequals: Riccardi “Si farà. Dialogo con amministrazioni”

RICCARDO20 febbraio 2012 – ”La posizione della Regione e’ chiara: il raccordo stradale Cimpello-Sequals-Gemona e’ considerato indispensabile come proseguimento della Pedemontana e come collegamento con l’Austria e la grande viabilita’ europea. Il problema, quindi, non e’ ‘se’ si fa, ma ‘come’ si fa. Da parte mia posso assicurare che il dialogo con le istituzioni locali e’ e sara’ continuo e aperto, come pure vi e’ la disponibilita’ ad ascoltare le posizioni dei cittadini”. Lo ha affermato l’assessore regionale alla Viabilita’, Riccardo Riccardi, che oggi ha incontrato nel municipio di Forgaria nel Friuli i sindaci di Forgaria, Pierluigi Molinaro, di Pinzano al Tagliamento (PN), Debora Del Basso, e di Vito d’Asio (PN), Vincenzo Minelli, e i rappresentanti dell’associazione ARCA, che si oppone alla realizzazione dell’arteria. Da parte sia dei sindaci che di ARCA e’ stata espressa la richiesta di avere informazioni precise sull’argomento per poter valutare compiutamente l’impatto che la strada avra’ sul territorio – che viene ritenuto vocato a uno sviluppo turistico-ambientale – e quindi poter informare correttamente la popolazione interessata. ”Una richiesta prematura – ha risposto Riccardi – in quanto al momento attendiamo il parere della Commissione per la Cimpello-Sequals-Gemona sulla proposta del progetto presentato. Sulla base di quel parere e di tutti gli elaborati progettuali potremo avviare un confronto e verificare assieme le soluzioni migliori per mitigare l’eventuale impatto ambientale dell’opera. La quale, lo ricordo, dovra’ essere di tipo autostradale per dare una risposta adeguata ai flussi di traffico e per dare ai privati che la realizzeranno in project-financing la remunerazione attraverso la concessione”. Cio’ che Riccardi ha sostenuto con forza e’ che il confronto della Regione sara’ con gli Enti locali interessati per una ricerca del consenso piu’ ampio ”senza il quale e’ difficile poter realizzare delle opere, anche se alla fine la responsabilita’ delle scelte sara’ della Regione”

facebook

Lascia un commento

600