Bearzi

lCine20_1

Cine20 lo potete leggere tutti i giovedì ed è curata da Matteo “Weltall” Soi dalle pagine del blog weltallsworld.blogspot.com e dal blogger-seriale Kusa direttamente da lavitaenientaltro.com. Una coppia inedita disposta a tutto pur di mettere la loro esperienza di cine-blogger e cinefili non professionisti per una rubrica alla portata di tutti, libera e accessibile, che spazia da brevi recensioni fino alle uscite home-video, senza dimenticare le doverose segnalazioni sui film in sala, il tutto corredato da un sistema di valutazione facile ed immediato. Detto questo, auguriamo a tutti i lettori BUONE FESTE e andiamo a cominciare.

.

Brevemente in sala.

.

Dal 19/12/19

.

LA DEA FORTUNA
di Ferzan Ozpetek

.
La relazione tra Arturo e Alessandro è ad un punto d svolta. La routine consolidata da quindici anni di rapporto sta mettendo in crisi la loro relazione ma, quando la migliore amica di Alessandro lascia loro in custodia i figli per qualche giorno, l’evento inaspettato sembra poter aprire nuove prospettive. E’ il nuovo film di Ferzan Ozpetek e davvero non serve aggiungere altro. Prendete o passate oltre.
ATTESA WELTALL 0%
.
Dal trailer ha tutta l’aria di un Tre uomini e una culla in versione gay, quindi io a differenza del mio collega prendo, e azzardo un film della settimana persino.
ATTESA KUSA 65%

.

LAST CHRISTMAS
di Paul Feig

.
Commedia romantica a tema natalizio perfetto per l’atmosfera in cui siamo immersi fino al collo. Protagonista è la giovane Kate che nonostante una vita di decisione sbagliate potrebbe aver trovato il grande amore poprio metre lavora come elfo di Babbo Natale per un grande magazzino. Musiche di George Michael a fare da contorno.
ATTESA WELTALL 0%
.
La presenza di Emilia Clarke, la Danaerys Targaryen de Il trono di Spade, e di Henry Golding, star  maschile dell’enorme (in patria) successo  di Crazy Rich Asians, nonchè la sceneggiatura di Emma Thompson,  NON sono motivi sufficienti per una commedia romantica che si preannuncia più dolce della melassa dolce. Passo.
ATTESA KUSA 0%

.

PINOCCHIO
di Matteo Garrone

.
Qui c’è davvero poco da dire, uno dei migliori e importanti registi italiani in circolazione che porta sul grande schermo l’immortale favola di Collodi, Pinocchio. Ottimo film da sala per il periodo natalizio e certamente il film italiano della settimana.
ATTESA WELTALL 75%
.
Capisco che Pinocchio per noi è un po’ come il Racconto di Natale per gli anglosassoni, ma sinceramente un altro film non lo posso reggere.Poi il cambio di ruolo di Benigni da burattino a Geppetto è un po’ irritante, se devo dirla tutta. No no e no.
ATTESA KUSA 0%

.

STAR WARS – L’ASCESA DI SKYWALKER (Star Wars: Episode IX)
di J.J. Abrams

.
Quello che ci si chiede è se la scelta di Disney di far uscire Star Wars durante il periodo natalizio sia come un modo per fare un regalo a tutti fan della saga. Perchè devo dire che quello di due anni fa faceva un po’ pietà e non avevamo nemmeno lo scontrino per cambiarlo. Ma a parte gli scherzi, non è un segreto che questa nuova trilogia diStar Wars, che qui giunge al suo capitolo conclusivo, faccia più discutere che altro, segno che forse il tempo della “Galassia lontana, lontana” è ormai passato.
ATTESA WELTALL 0%
.
Come a dire, speriamo che con questo abbiano finito, anche se l’avidità si sa che è una pessima consigliera, e il passaggio da George Lucas a J.J. Abrams e Disney non ha aiutato per niente… Probabilmente lo vedrò, ma proprio per completezza e senza entusiasmo alcuno.
ATTESA KUSA 50%

.

Dal 26/12/19

.

JUMANJI – THE NEXT LEVEL
di Jake Kasdan

.
Seguito del reboot uscito nel 2017, questo Jumanji sembra riproporre, oltre gli stessi protagonisti, anche la solita formula. Rientrati nel gioco per salvare uno di loro, i nostri giocatori/avventurieri si ritroveranno ad affrontare tutta una nuova serie di sfide e pericoli. Grande dispendio di effetti speciali per una pellicola adatta certamente a tutta la famiglia.
ATTESA WELTALL 0%
.
Visto che non vedevo affatto il motivo per un reboot della pellicola con Robin Williams, l’idea che poi ne venga fatto anche un seguito mi lascia ancora più indifferente. Ovviamente qui come in tutti i sequel che si rispetti, l’avventura per i quattro eroi si moltiplica, e oltre alla giungla dovranno affrontare nuovi scenari come deserti, canyon e montagne ghiacciate.
ATTESA KUSA 0%

.

SPIE SOTTO COPERTURA (Spies in Disguise)
di Nick Bruno, Troy Quane

.
Mentre aspettiamo il nuovo capitolo cinematografico di 007, 20th Century Fox porta in sala questo film d’animazione che a quel mondo si ispira ed ha come protagonisti una spia navigata e l’esperto di tecnologia che dovranno unire le forze per salvare tutto il pianeta.
ATTESA WELTALL 0%
.
Diciamo tutto molto bello pero’ con Frozen 2 io gia’ ho dato per quanto riguarda il reparto animazione, e quindi passo su tutta la linea.
ATTESA KUSA 0%

.

THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA (The Farewell)
di Lulu Wang

.
Awkafina, attrice rivelazione di Crazy & Rich e Ocean’s 8, è la protagonista di questa delicata pellicola agro-dolce su una cino-americana che torna al suo paese d’origine solo per scoprire che la nonna Nai Nai sta per morire. E, fatto più importante, tutta la famiglia l’ha tenuta completamente all’oscuro sulle sue vere condizioni di salute mettendo in piedi un matrimonio affrettato come scusa per riunire i vari membri della famiglia sparsi in giro per il mondo. Una riflessione dolceamara sul valore della famiglia, degli anziani, e dei legami affettivi che rimangono malgrado le distanze. Un ottimo antidoto contro il consumismo imperante, anche dei sentimenti, per un Natale un po’ venato di tristezza.
ATTESA KUSA 80%
.
La riscoperta e la valorizzazione dei legami che uniscono le persone, che danno una definizione solida di “famiglia”, è un tema che negli ultimi mesi ha attraversato svariati media di intrattenimento ed è un bene trovarlo pure al cinema.
ATTESA WELTALL 70%

.

Dal 02/01/2020

.

TOLO TOLO
di Checco Zalone

.
Penso di essere uno dei pochi italiani che non ha mai visto un film di Checcho Zalone (qui per la prima volta in veste anche di regista), non perche’ sono snob ma semplicemente perchè la comicità in generale non mi attira piu’ di tanto. E quella italiana non fa eccezione. Ma visto il clamore suscitato sui social dal trailer, intelligente e furbo al punto giusto, e considerata la tematica alquanto scottante ed attuale, mi sbilancio su un “perche no?”. Un risultato quasi epocale, per chi mi conosce. Ma non in sala, sicuramente.
ATTESA KUSA 50%
.
Non mi piace Checco Zalone, non mi diverte tanto il suo tipo di comicità. Eppure è un comico di enorme successo sopratutto al cinema. Gli incassi dei suoi film parlano chiaro, il pubblico italiano risponde in maniera massiva ogni volta che esce un suo film e pertanto trovo incredibilmente coraggioso che questa volta il tema portante sia l’immigrazione, argomento caldissimo, tristemente sempre attuale e che divide come non mai l’opinione pubblica. Quindi, bravo Checco, di sicuro non andrò al cinema ma uno sforzo per recuperare in seguito il tuo film lo farò.
ATTESA WELTALL 50%

.

SORRY WE MISSED YOU
di Ken Loach

.
Altro che Zalone! Per cominciare in allegria l’anno nuovo arriva il nuovo film di quel vecchio e tenace comunista britannico di Ken Loach. Che dopo le ultime elezioni probabilmente starà meditando il suicidio. O la resistenza sulle montagne (che in UK non ci sono, quindi fa fatica ). E di cui ricordo sempre uno dei suoi titoli più emblematici, quasi un manifesto del tono “allegro” dei suoi film, ovvero Piovono Pietre. Qui il nostro non si smentisce affatto e racconta delle difficoltà economiche di una famiglia che vive a New Castle, nel nord dell’Inghilterra. Che per chi non lo sapesse è quello povero dove parlano un inglese con un forte accento e quindi un po’ incomprensibile. Un po’ come il nostro sud insomma. Ma io sono un tipo che si diverte così, che volete che vi dica?
ATTESA KUSA 65%
.
Quindi inizia l’anno nuovo e abbiamo Zalone che parla di immigrazione e Ken Loach con uno spaccato sociale. La scelta in questo caso è facile ma è già tanto che ci sia.
ATTESA WELTALL 60%

.

DAL 09/01/2020

.

PICCOLE DONNE (Little Women)
di Greta Gerwig

.
Un’altra versione di Piccole Donne? Ma non ne avevano appena fatta una? Ma qui c’e’ la regia della Gerwig, e poi c’e’ Saorse Ronan che fa Jo, Emma Watson che fa Meg e Florence Pugh di Midsommar che fa Amy. Poi ci sono anche Timothée Chamelet che fa Laurie e Laura Dern che fa la mamma e Meryl Streep che fa la zia. Alla fine, io resto a casa lo stesso. Ma sicuramente il taglio moderno della Gerwig è un elemento da tenere in considerazione.
ATTESA KUSA 50%
.
Un classico, rivisto da una giovane attrice/regista con un cast importante. Piccole Donna parte già con una mano grosso modo vincente, davvero poco altro da aggiungere.
ATTESA WELTALL 50%

.

CITY OF CRIME (21 Bridges)
di Brian Kirk

.
Ok, distributori italiani, ci siete riusciti ancora una volta: i Ventuno Ponti del titolo originale vi davano fastidio che avete dovuto cambiarlo in un altro SEMPRE in inglese? Un bel “Citta’ del Crimine” faceva troppo poco figo? Vabbe’, ci rinuncio. Comunque al di la’ di tutti i miei sproloqui inutili, il film sembra un bel poliziesco d’azione con protagonista Chadwick “Pantera Nera” Boseman, e con J.K. Simmons e Sienna Miller a completare il cast. Anche se l’idea, va detto, e’ un po’ copiata da Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. In ogni caso per me e’ il film con cui voglio cominciare l’anno in sala, con buona pace di Ken.
ATTESA KUSA 75%
.
Un poliziesco notturno con protagonista un detective, segnato dalla morte in servizio del padre, che mette in moto una caccia all’uomo per catturare due rapinatori rei di aver ucciso dei poliziotti durante la fuga.
ATTESA WELTALL 60%

.

HAMMAMET
di Gianni Amelio

.
Il cinema italiano torna a parlare della politica e se Il Divo di Sorrentino si concentrò sulla “spettacolare” vita di Giulio Andreotti, Gianni Amelio si butta su di un’altra figura fondamentale, discussa della storia repubblicana, Bettino Craxi. Impressionante il lavoro di trasformismo di Pierfrancesco Favino.
ATTESA WELTALL 75%
.
Figura chiave della prima Repubblica nonchè capro espiatorio di un sistema politico corrotto, Bettino Craxi e la sua caduta hanno rappresentato sicuramente un punto di svolta per la scena politica e sociale italiana. Lo interpreta il bravo Pierfrancesco Favino, uno dei pochi interpreti di livello internazionale che l’Italia possa vantare, e che ha oltretutto appena portato sullo schermo un’altro personaggio della cronaca italiana di quegli anni, il primo pentito di mafia Tommaso Buscetta.
ATTESA KUSA 70%

.
.
.

facebook
722