Bearzi

CINEMA: SPILIMBERGO ATTENDE "LE GIORNATE DELLA LUCE" (11-19/6)

Pordenone, 30 maggio – Spilimbergo torna a essere protagonista del cinema dall’11 al 19 giugno con la seconda edizione de Le giornate della luce, il Festival ideato per celebrare i maestri della fotografia del nostro tempo che culminerà domenica 19 con la premiazione dei vincitori del Premio Il Quarzo di Spilimbergo. Light Award e dei riconoscimenti Il Quarzo dei Giovani. FVG Film Commission e Il Quarzo del Pubblico. Audience Award.

Il Light Award, in particolare, vedrà la giuria presieduta dal regista Pupi Avati premiare il miglior autore della fotografia entro la terna dei finalisti composta da Paolo Cernera, per il film Suburra di Stefano Sollima, Vladan Radovic per La pazza gioia di Paolo Virzì e Fabio Zamarion per La corrispondenza di Giuseppe Tornatore. Accanto a Pupi Avati, l’ospite di punta di quest’edizione de Le giornate della luce è l’attrice e regista Veronica Pivetti, che presiederà la giuria dei giovani.

La rassegna è stata presentata oggi nella sede della Regione a Pordenone con l’intervento del vicepresidente del Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello. Il Festival, organizzato dall’Associazione culturale Il Circolo, di cui è presidente Donato Guerra, è realizzato, infatti, grazie alla Regione Friuli Venezia Giulia, assieme alla Fondazione CRUP, al Comune di Spilimbergo e alla Confartigianato Imprese di Pordenone.

Il vicepresidente della Regione ha salutato l’altissimo livello della manifestazione, che vanta ospiti e un’offerta culturale importanti e rappresenta un trait d’union  tra cinema, fotografia e valorizzazione di un territorio attrattivo come quello spilimberghese. Dietro alla rassegna si delinea, da un lato, un filo culturale che permette di cogliere – attraverso l’angolatura dei maestri della luce – aspetti vivi e attuali della società contemporanea. D’altra parte, ha evidenziato ancora Bolzonello, insieme alla valenza culturale e turistica, il Festival ha il merito di valorizzare la pluralità di arti e professioni, soprattutto del settore artigianale, di cui il mondo del cinema si alimenta.

Per l’edizione 2016 sono state coinvolte, accanto a Spilimbergo, altre località della regione: Sequals (PN), Gemona del Friuli, Mereto di Tomba e Codroipo (UD). Altra caratteristica peculiare de Le giornate della luce è l’amplissima gamma di collaborazioni, che include istituti come FVG Film Commission, Istituto Luce Cinecittà, il DAMS di Gorizia, l’Università di Lubiana, Cinemazero, l’Università Ca’ Foscari di Venezia, il Centro sperimentale di Cinematografia di Roma, la Civica Scuola di Cinema di Milano e lo Zelig School di Bolzano.

Le giornate della luce si aprirà sabato 11 giugno alle 16.30 alla loggia di piazza Duomo a Spilimbergo con la presenza del vincitore della precedente edizione, l’autore della fotografia Luca Bigazzi, intervistato da Gloria De Antoni, componente della giuria 2016 insieme all’attore Luca Zingaretti e al critico Oreste De Fornari. Seguirà alle 18.00 l’inaugurazione della mostra Pupi Avati: un autore italiano. Film 1998-2015 e alle 21.00 al cinema Castello la proiezione de Il Natale della mamma imperfetta di Ivan Cotroneo. Domenica alle 21.00 in piazza Duomo è in programma, invece, l’anteprima di Note dal fronte: musica, parole e immagini della Grande Guerra, concerto-spettacolo della Zerorchestra.

Tra gli altri eventi del ricco calendario, spiccano giovedì 16 alle 18.00 in piazza Garibaldi a Spilimbergo l’incontro con Veronica Pivetti e alle 21.30 a Mereto di Tomba l’omaggio a David Maria Turoldo, in occasione dei cent’anni dalla nascita. Venerdì 17 (18.30) a Codroipo al cinema De Cecco sarà proiettata integralmente la trilogia di Krzysztof Kieslowski (Film blu, Film bianco e Film rosso) e sabato di nuovo piazza Garibaldi a Spilimbergo ospiterà dalle 18.00 l’incontro con Maria Sole Tognazzi e l’inaugurazione della mostra dedicata Pino Settanni.

Altro momento clou  domenica 19 (ore 10.00), con l’omaggio a Marcello Mastroianni all’Azienda Cappello di Sequals alla presenza della figlia Barbara e della produttrice Silvia D’Amico. Alle 21.00 saranno quindi proclamati in piazza Duomo a Spilimbergo i vincitori dei Premi.

Tra gli altri eventi, da segnalare la coda della rassegna al cinema Teatro Sociale di Gemona mercoledì 22 alle 21.30 con l’omaggio ad Alessandro D’Eva e la proiezione del suo film Odissea nuda.

ARC/PPH/EP

Powered by WPeMatico

facebook
584