Bearzi

Cinemambulante 2020

Non l’ha fermata l’emergenza sanitaria, l’ha sostenuta la voglia di socialità e di eventi: la rassegna Cinemambulante organizzata da Videomante, giunta alla sua quinta edizione, è pronta a girare le piazze del Friuli Venezia Giulia anche questa estate. Tra fine luglio (24, 25, 26 e 31) e inizio agosto (1 e 2), saranno sei le località della regione – inedite – ad ospitare lo spettacolo cinematografico ambulante. I film, come sempre, saranno proiettati sull’innovativo schermo gonfiabile 7 mt x4 mt. Quest’anno, la cifra distintiva della rassegna sarà il progetto formativo: saranno i ragazzi dei paesi ospitanti a presentare i film nelle piazze, dopo un breve percorso di formazione con professionisti del settore che li accompagneranno nella conoscenza del mondo del cinema e dei film.

La novità

Per questa stagione, come detto, la rassegna ha in previsione una nuova formula: a presentare i sei film, nelle sei diverse piazze, saranno infatti altrettanti giovani del luogo formati e preparati da professionisti del settore cinematografico e audiovisivo. Protagonisti di questo progetto saranno i ragazzi delle scuole secondarie degli stessi paesi ospitanti: accompagnati da professionisti under 35 del settore dell’audiovisivo, i ragazzi acquisiranno gli strumenti per presentare il film a loro assegnato davanti al pubblico riunito in piazza. I ragazzi saranno formati nel corso di  appuntamenti che si svolgeranno nelle settimane che precedono le proiezioni pubbliche. L’obiettivo è fornire ai più giovani strumenti per capire e appassionarsi sempre di più al cinema e ai suoi linguaggi.

Il programma

Il primo appuntamento di Cinemambulante 2020 è a Villa Dora a San Giorgio di Nogaro venerdì 24 luglio con il divertente e profondo “Non ci resta che vincere” di Javier Fesser, dove il vice-allenatore della più importante squadra di basket spagnola riscoprirà la passione per lo sport allenando una squadra di giovani ragazzi disabili. Gli incontri formativi saranno tenuti da David Benvenuto, autore e produttore di progetti audiovisivi, radiofonici ed editoriali.

Il secondo film è in previsione sabato 25 luglio a Grado, nella spiaggia libera adiacente piazzale Azzurri d’Italia: ad essere proiettato sarà “Un re allo sbando”, un on the road turco-balcanico diretto da Peter Brosens e Jessica Woodworth. Formatrice di questo appuntamento è Laura Samani, regista diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Il suo cortometraggio di diploma, La Santa che dorme, ha avuto la premiere a Cannes nel 2016, nella sezione Cinéfondation. Da allora è stato proiettato e premiato in numerosi festival internazionali.

Terzo appuntamento, domenica 26 luglio, a Palmanova nell’area festeggiamenti di Jalmicco, con “Charlie Thompson”, un film del 2017 scritto e diretto da Andrew Haigh, basato sul romanzo “La ballata di Charley Thompson” di Willy Vlautin. Margherita Panizon, regista laureatasi all’University of Reading (UK) in Cinema e teatro pratico: lei avrà il compito di formare i ragazzi che introdurranno la proiezione.

Quarto e ultimo appuntamento di luglio, venerdì 31, a Gradisca d’Isonzo in Largo Portanuova: sullo schermo ambulante passerà “La Melodie”, film del 2017 di Rachid Hami dove si racconta la storia di un violinista disilluso che, a contatto con l’entusiasmo di uno studente, ritrova la gioia della musica.             

Il quinto incontro sarà a Porpetto nell’area festeggiamenti di Castello, sabato 1 agosto: il pubblico assisterà a “Vita di Pi”, film tratto dall’omonimo romanzo di Yann Martel che ha segnato l’approdo al 3D del pluripremiato regista Ang Lee ottenendo 13 candidature e vincendo 5 Premi Oscar, preceduto dalla presentazione dei ragazzi formati da Lorenzo Fabbro.

L’ultimo appuntamento è in programma domenica 2 agosto: la rassegna chiuderà ad Aquileia nell’area verdi di Corso Gramsci con il film “Le avventure acquatiche di Steve Zissou”, un viaggio assurdo alla ricerca dello squalo giaguaro con Bill Murray, Angelica Huston, Owen Wilson, Cate Blanchett, Willelm Dafoe e Jeff Goldblum diretti da Wes Anderson. Formatore dell’ultima serata è il filmaker triestino Filippo Gobbato.

L’idea del 2020

Cinemambulante è nato non solo per portare i film “in strada”, valorizzando così i paesi e le piccole piazze, ma anche per rendere giusto merito a un territorio di risorse umane, legate precisamente al mondo della produzione audiovisiva in Friuli Venezia Giulia. Grazie alla partnership con A.L.A. FVG – Associazione Lavoratori del Friuli Venezia Giulia –  l’edizione di Cinemambulante 2020 è focalizzata sui professionisti del cinema nati o residenti nella nostra regione. A loro il compito di formare i giovani che presenteranno i film nei rispettivi paesi.

Specifiche tecniche

Le proiezioni saranno realizzate con uno schermo gonfiabile Airscreen di 7mt x 4mt, un video-

proiettore Panasonic DLP a doppia lampada, un impianto audio da 1000 W. Per ogni proiezione all’aperto sarà previsto uno spazio alternativo in caso di pioggia. Per le proiezioni all’interno è previsto uno schermo di 3,5 mt di base. Le proiezioni saranno gratuite e aperte a un pubblico di circa 100-150 persone.

L’ingresso alla rassegna è gratuito fino ad esaurimento dei posti a disposizione. Sarà garantito il rispetto delle linee guida nazionali e regionali in materia di prevenzione del contagio previste per le varie tipologie di eventi.

Cinemambulante è finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia grazie agli incentvi annuali per iniziative progettuali riguardanti manifestazioni di valorizzazione della cultura cinematografica e dell’audiovisivo.

Hanno contribuito alla realizzazione dell’iniziativa la Fondazione Friuli, i Comuni di San Giorgio di Nogaro, Grado, Palmanova, Gradisca d’Isonzo, Porpetto, Aquileia. Tra gli enti partner del progetto ALA – Associazione Lavoratori dell’Audiovisivo del FVG, i centri estivi dei rispettivi comuni, e le cooperative Ghirigori e Sgrafi.

facebook
931