Bearzi

Città di Tarvisio Tennis Cup, 7-13 settembre 2020

ITF $15.000 Trieste Melania Delai (ITA) Photo © Ray Giubilo

L’evento, inserito nel circuito professionistico Itf, ha un montepremi di 25.000 dollari: finale prevista il 13 settembre. L’ungherese Jani guida la pattuglia delle favorite, fra le italiane speranze fari puntati su Caregaro

Tarvisio (Udine), 5 settembre 2020 – Il grande tennis ancora in Valcanale. Il coronavirus non ferma la “Città di Tarvisio Cup”, l’apprezzato evento internazionale giunto alla sesta edizione. Molte le atlete inserite nella top 250 del mondo pronte a sfidarsi a suon di dritti, rovesci e volée sui campi in terra rossa del circolo di via Atleti Azzurri d’Italia. Dotato ancora di un montepremi di 25.000 dollari, il torneo – inserito nel circuito professionistico Itf – prenderà il via il 7 settembre con le qualificazioni. Il giorno seguente, oltre alla conclusione del turno preliminare, comincerà anche il tabellone principale. L’appuntamento è stato organizzato nel rispetto dei protocolli anti Covid-19 previsti dall’Itf.

Dopo tre vittorie slovene e una svizzera, lo scorso anno il cielo sopra Tarvisio si è tinto di tricolore italiano grazie alla vittoria di Bianca Turati, capace di imporsi in finale per 6-3, 6-1 sulla brasiliana Paula Cristina Goncalves. La brianzola sarà di scena anche quest’anno a difendere il titolo, ma dovrà partire dalle qualificazioni, al pari della gemella Anna.

UNA “HABITUÈ” COME PRIMA TESTA DI SERIE

Sono molte le atlete che fanno parte delle prime 250 al mondo attese in Valcanale. La favorita, classifica alla mano, sarà l’ungherese Reka-Luca Jani, già vista in molte edizioni della “Città di Tarvisio Cup” e la cui corsa nel 2019 si è fermata in semifinale, dove è stata sconfitta proprio dalla trionfatrice Turati. Attuale numero 202 della classifica Wta, ci riproverà quest’anno, con il suo tennis solido e potente. Seconda del ranking sarà la russa Victoria Kan, ora in 220^ posizione internazionale, mentre a completare il podio è l’austriaca Julia Grabher, 224 al mondo. Al via anche la brasiliana Gabriela Ce, capace lo scorso anno di arrampicarsi fino in semifinale. Potrebbe dire la sua a Tarvisio l’argentina Paula Ormaechea, appena sconfitta dall’italiana Sara Errani dopo tre combattutissimi set Wta 125.000 euro di Praga.

CAREGARO GUIDA LA PATTUGLIA AZZURRA

Oltre alla speranza di una riconferma di Anna Turati, capace di vincere e convincere nella scorsa edizione, i tifosi azzurri nutrono aspettative anche su Martina Caregaro, l’italiana dotata di miglior ranking nella kermesse: la valdostana è numero 293 Wta. Stefania Rubini, dopo essere uscita al secondo turno nel 2019, proverà a riscattarsi. Le wild card del tabellone principale sono state assegnate alle giovani e promettenti Melania Delai Lisa Pigato, mentre quelle delle qualificazioni sono andate alle friulane Margherita Marcon, già nel giro della nazionale e portacolori del nuovo club Gt Udine, a Sara Taboga e alla triestina Sara Ziodato.

QUALIFICAZIONI AL VIA DA LUNEDÌ 7 SETTEMBRE

Il via all’edizione 2020 è fissato per lunedì 7 settembre con il primo turno delle qualificazioni. Il giorno seguente, invece, ecco i primi match del tabellone principale. In entrambi i casi, saranno 32 le tenniste ai nastri di partenza.

DOMENICA 13 SETTEMBRE LA FINALE

La sesta edizione della “Città di Tarvisio Tennis Cup”, dopo giornate ricche di emozioni e scambi ricchi di pathos ed energia, vivrà il suo atto conclusivo domenica 13 settembre alle 10.30 con la finalissima. Sabato 12 è in programma anche la finale del doppio, oltre alle due semifinali del singolare.

IL FVG PER UN MESE LA CAPITALE DEL TENNIS

Una vera capitale internazionale del tennis. Questo è, tra agosto e settembre, il Fvg, dove per un mese si susseguono i grandi appuntamenti internazionali della racchetta. Quello di Tarvisio è uno dei quattro appuntamenti di tennis di rilievo in regione assieme ai tornei di Cordenons (maschile con montepremi di 42.500 dollari), Grado (femminile da 25.000 dollari), e Trieste. L’evento in Valcanale, organizzato dal Tennis Club Tarvisio, è possibile grazie all’impegno degli assessorati a Sport e Turismo della Regione Friuli Venezia Giulia, al Comune di Tarvisio e al Consorzio Bim (Bacino Imbrifero Montano della Drava).

Piero Tononi, già in prima linea nelle varie kermesse regionali, è stato riconfermato direttore del torneo, mentre il giudice arbitro internazionale sarà il sardo Guido Pezzella, già nella stessa veste nel 2017 in Valcanale.

LE ASPETTATIVE DEGLI ORGANIZZATORI

«Siamo felici di aver potuto confermare un appuntamento importante come Tarvisio – commenta Antonio De Benedittis, presidente della Fit regionale -. Quello in Valcanale sarà il terzo di quattro tornei internazionali Itf, senza dimenticare i challenger maschili di Trieste e Cordenons: per un mese, il Fvg è al centro dei riflettori del tennis internazionale e questo non ci può che rendere orgogliosi».

«Organizzare il torneo era un’eventualità impensabile soltanto fino a poco tempo fa – aggiunge Giuseppe Montanaro, presidente dell’Asd Tennis Club Tarvisio – e invece ora siamo qui, pronti a vivere un’altra avventura. Siamo carichi e determinati anche per questa edizione. Un grazie agli sponsor, al Comitato organizzatore e alla Fit per la fiducia nel nostro circolo». Ora non resta che attendere di gustarsi i primi scambi sulla terra tarvisiana.

facebook
824