Bearzi

Cividale: 18 mila euro di contributi alle associazioni per il 2013

Oltre 18 mila euro di contributi finanziari a supporto dell’attività culturali, ricreative, sportive, del volontariato e sociali che operano a Cividale del Friuli. È la ripartizione di fondi stabilita dalla Commissione comunale consultiva a favore del settore cultura e volontariato. La Giunta comunale, nella riunione di lunedì 21 ottobre, ha accettato la proposta e così, ora, saranno messi a disposizione 9.600 euro per il settore cultura e 8.900 per le politiche sociali.
Il sindaco di Cividale, Stefano Balloch, sottolinea che «sebbene le Amministrazioni Pubbliche si trovino a operare in un momento di grande difficoltà, non sono stati penalizzati i contributi destinati al settore delle politiche sociali confermando gli stanziamenti degli anni passati e si è riusciti anche a sostenere alcuni progetti nel settore cultura».
«Una scelta difficile e delicata è stata quella di non corrispondere contributi in denaro ad alcune associazioni culturali che, però, vengono sostenute durante l’anno con la messa a disposizione di spazi comunali ed attrezzature per la realizzazione di mostre, spettacoli e iniziative varie e con la piena collaborazione del personale comunale nell’allestimento delle manifestazioni». «Grande attenzione è stata posta dalla Giunta – continua Balloch – nel settore Patrimonio avendo realizzato la Casa delle Associazioni a Carraria».
Passiamo dunque ai dati. L’assessorato alla cultura erogherà

  • 3.000 euro al Corpo Bandistico cittadino sia per la sua attività come scuola di musica, sia per la partecipazione attiva alle cerimonie pubbliche cittadine;
  • 1.000 andranno invece all’Università della Terza Età per il carattere sociale del sodalizio;
  • 600 euro alla Parrocchia di Santa Maria Assunta per la collaborazione prestata durante lo svolgimento dei Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale.
  • Poi, 1.000 euro sono stati destinati al Museo archeologico nazionale per il progetto “Museum Urbis – Museo diffuso”, che prevede la realizzazione di pannelli “Qr Code” in alcuni punti archeologicamente significativi per la storia della Città.

«L’amministrazione sta verificando infine – conclude il sindaco – la possibilità di trovare ulteriori somme a bilancio con le prossime variazioni sia per il settore culturale, sia per quello sportivo».
Sono stati decisi, inoltre, l’erogazione di un contributo di

  • 2.000 euro al Convitto nazionale “Paolo Diacono” per il sostegno di una parte di una borsa di studio destinata al Progetto “Studiare in Friuli al Paolo Diacono” e
  • la ratifica di un contributo di 5.000 euro già stanziati per la partecipazione dell’Amministrazione comunale alla “Maratona Unesco Cities”, realizzata il 1° aprile 2013.
  • «Si è deciso, infine, di appoggiare le attività e le iniziative che la Somsi e l’Associazione Novecento realizzeranno, sempre in collaborazione con l’amministrazione comunale, in vista del centenario della Prima Guerra Mondiale che cadrà nel 2014», conclude il sindaco. Ai due sodalizi, infatti, la Giunta ha deliberato un contributo di 1.000 euro ciascuno.

In merito alle associazioni di volontariato, l’assessore alle politiche sociali Flavio Pesante comunica che «l’istruttoria delle domande è stata delicata e, in sinergia con i componenti della Commissione, il riparto ha coinvolto tutte le realtà interessate». I contributi andranno quindi ad

  • Acat (1.000 euro),
  • Associazione Genitori dei Piccoli (3.500) per la compartecipazione alla realizzazione delle attività ricreative di dopo scuola e del corso di sci,
  • Avos (1.000) per l’encomiabile lavoro svolto soprattutto nella distribuzione di generi alimentari alle categorie più svantaggiate.
  • Fondi anche per Afds e Ado, 500 euro a testa;
  • all’Anteas andranno1.500 euro per le collaborazioni prestate al servizio sociale del comune, e infine
  • 900 euro alla “Associazione Noi di Carraria” per sostenere un progetto sulla pet therapy.
facebook
736