Cividale: Mittelfest, il calendario di sabato 22 luglio 2017

the-wind-sjostromLa giornata di sabato 22 luglio a Mittelfest si apre in mattinata con un doppio appuntamento: alle 11.00 gli allievi attori della Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine e gli allievi attori di The Aleksander Zelwerowicz National Academy of Dramatic Art di Varsavia, sono protagonisti di Respiri d’Utopia nell’Aria, una prima assoluta diretta da Claudio de Maglio per Mittelfest 2017. Lo spettacolo è il frutto del lavoro svolto in comune con una scuola di teatro europea, offrendo attraverso il portato di una esperienza formativa congiunta una messinscena che, come nella scorsa edizione del festival, è in forma itinerante e in sintonia con “Aria” tema della ventiseiesima edizione di Mittelfest. Partenza alle 11 in piazza Diacono: da lì inizia il viaggio con soste in angoli “parlanti” di Cividale per dare vita a momenti di notevole suggestione che raccoglieranno il lavoro fatto durante la settimana per concludersi alle ore 12.00 nella cornice del Chiostro di San Francesco.
Alla 11.30 intanto, alla Loggia del Caffè San Marco, nuovo appuntamento con le dirette dal festival di Radio Rai 1 regionale: Mario Mirasola conversa in diretta con il direttore Franco Calabretto, il Presidente Federico Rossi e il Sindaco di Cividale Stefano Balloch.
Alle 17.00 di scena all’Arco Medievale la produzione CTA Gorizia Cip cip Bau bau a cura di Antonella Caruzzi con la regia di Roberto Piaggio, spettacolo liberamente ispirato a una delle fiabe popolari italiane rilette da Italo Calvino che raconta la storia di un ragazzo che impara a comunicare con gli animali e a mettersi in salvo da situaizoni intricate e pericolose.
Doppio appuntamento in musica per la serata di sabato. Alle 20.00 alla Chiesa di San Francesco atteso concerto con un musicista che sta già entrando nel mito, eroe musicale in Bulgaria, Theodosii Spassov, creatore di nuovo genere musicale che ha rivoluzionato il modo di suonare il kaval, strumento a fiato dei pastori bulgari: nelle sue mani questo semplice flauto in legno solleva la musica al cielo Il concerto, realizzato in collaborazione con Euritmica, lo vede accompagnato dal quartetto d’archi Heavenly strings.
A seguire, alle 22.00, in piazza Duomo la proiezione del celeberrimo film di Victor Sjöström, The wind, capolavoro muto del 1928 con Lillian Gish. che continua a sorprendere anche le nuove generazioni. Il film ben si sposa con il tema di questa edizione di Mittelfest, perché il paesaggio – un Ovest inospitale perennemente spazzato dal vento – consente al regista di far sì che il vero protagonista di questa drammatica pellicola sia proprio il vento. Gu?nter Buchwald compositore, assieme a Zerorchestra e all’Accademia d’Archi “G.G. Arrigoni”, ne inventano l’ambiente sonoro ricreando con la musica l’incessante soffiare della natura

1.280