Codroipo: interferiva sulla radio dei carabinieri, denunciato 43enne

IMG-20170503-WA0000Deferimento per installazione di apparecchiature atte ad intercettare o impedire comunicazioni o conversazioni telefoniche o telegrafiche.
I Carabinieri della Stazione di Codroipo, a conclusione di un’attività investigativa, identificavano un 43enne del posto, già sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari, che mediante l’uso di apparecchiature radioricetrasmittenti,volontariamente interferiva sulle frequenze radio in uso alle Forze di Polizia al fine di monitorare la presenza di pattuglie in quella zona.
L’esecuzione dei decreti di perquisizione locale e personale delegati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste permetteva di rinvenire due apparati ricetrasmittenti, quattro radio scanner ed uno scanner veicolare, del valore complessivo di euro 4.000 circa, posti sotto sequestro (foto allegata).
L’uomo è stato deferito per l’ipotesi di reato di installazione di apparecchiature atte ad intercettare o impedire comunicazioni o conversazioni telefoniche o telegrafiche.

2.987