Coldiretti Pordenone: ingenti danni da grandinata

Coldiretti Pordenone sta svolgendo una ricognizione per raccogliere le segnalazioni dei danni dopo la violenta grandinata di domenica mattina. I segretari di zona di Coldiretti referenti ai comuni di Pasiano di Pordenone, Azzano Decimo, Chions, Fiume Veneto e San Vito al Tagliamento sono in contatto con i dirigenti locali per raccogliere dati.

Le foto inviate dai vari territori rappresentano in maniera evidente quanto si è verificato. Tetti dei capannoni agricoli bucati e in qualche caso scoperchiati, raccolti distrutti. In particolare, le coltivazioni specializzate con il più alto valore come i vigneti hanno subito danni importanti. Per quanto riguarda la frutticoltura e nel caso specifico la melicoltura si è salvata grazie alle reti antigrandine. Per gli ortaggi ma anche i seminativi come mais e soia che sono in un fase di crescita molto delicata, la grandine può compromettere la maturazione.

«La struttura – dichiara il presidente provinciale della Coldiretti Matteo Zolin – in questo momento particolarmente delicato è operativa. Nei prossimi giorni, segnaleremo alla Regione, in aggiunta alle precedenti grandinate e alle gelate di aprile, i dati raccolti relativi ai danni di questi giorni».

502