Coltello in festa a Maniago nel segno dell’entusiasmo e della partecipazione

Si è conclusa con un bilancio molto positivo la 17ma edizione di Coltello in festa, la manifestazione più attesa dedicata al mondo delle lame svoltasi nella capitale italiana dell’arte fabbrile e della coltelleria, Maniago, il 4 e 5 settembre scorsi.

Importante il flusso dei visitatori che già dalle prime ore di sabato hanno invaso gli stand della grande mostra mercato delle coltellerie maniaghesi, e la mostra dedicata alle lame d’autore. Il folto pubblico degli appassionati, arrivato non soltanto dal Friuli Venezia Giulia ma anche dal Veneto, dalla Lombardia e dall’Emilia Romagna, ha dimostrato che l’interesse verso la coltelleria artigianale maniaghese di qualità continua ad avere grande appeal. Ottime anche le vendite in tutti i settori: dai coltelli agli utensili da cucina.

Nella due giorni sono state diverse migliaia le presenze dei visitatori, con molte famiglie partecipanti: le attività a loro dedicate e ai bambini in particolare – come i laboratori – hanno registrato il sold out fin dalle prime ore del mattino. Più che positivo anche il riscontro da parte del settore ricettività e a ristorazione, anch’esso nel segno del tutto esaurito in entrambe le giornate.

Gli spettacoli, nel segno della musica itinerante, sono stati una scelta vincente per coniugare sicurezza e diffusione dell’intrattenimento.

“Dopo un anno di fermo, per noi era importante che Coltello in festa ritornasse in piazza a Maniago – ha detto Cristina Querin, assessora al turismo del Comune di Maniago -. Ci abbiamo tutti molto creduto e siamo felici del risultato raggiunto. Il nostro ringraziamento va in particolare a tutte le associazioni, alle realtà commerciali e artigianali maniaghesi, ai tantissimi volontari che hanno collaborato fattivamente con incredibile impegno ed entusiasmo alla buona riuscita di questa manifestazione. Un ringraziamento alla Proloco, all’Ecomuseo Lis Aganis, al team dell’Ufficio turistico/Museo per aver assicurato lo svolgimento della manifestazione con professionalità, coinvolgimento e amore per il territorio: è stato un lavoro di squadra fino in fondo. Coltello in festa fa parte di Maniago, per questo ci rimetteremo presto al lavoro per pensare alla diciottesima edizione”.

Nessuna problematica è sorta infine per quanto riguarda il green pass. La certificazione verde COVID 19 era infatti richiesta dagli organizzatori per accedere all’area degli eventi proposti nell’ambito della manifestazione. Tutto è proceduto nel migliore dei modi, con accesso sempre ordinato e sereno del pubblico sia nell’area della festa che nei musei e nelle altre strutture coinvolte.

1.001