Bearzi

Come preservare il computer da eventuali guasti o rotture

computer

Nel corso del tempo il computer è diventato uno strumento fondamentale della vita delle persone. Esso, infatti viene utilizzato per il lavoro, per lo studio, ma anche per il diletto personale. E’ impensabile farne a meno. Infatti, addirittura gli anziani, con l’aiuto dei più giovani, si stanno approcciando con entusiasmo a questo tipo di dispositivo, allargando così i propri orizzonti di conoscenza e di comunicazione.

Tuttavia, come è facile intuire, l’uso costante del computer comporta di dover fare spesso i conti con situazioni spiacevoli, come guasti, perdita di dati, impossibilità di collegarsi alla rete. Tali circostanze si verificano soprattutto quando ad utilizzare tale apparecchio sono persone incompetenti e maldestre, ma anche bambini, che non prestano attenzione alla cura delle sue componenti interne ed esterne.

La rottura o il guasto di un computer (fisso o portatile) causa problemi non solo di tipo logistico, ma anche di carattere economico, in quanto, di norma, gli interventi necessari alla riparazione risultano essere spesso assai costosi.

Consigli utili per prolungare nel tempo la vita del proprio computer

Per garantire la durata nel tempo del proprio computer è bene seguire alcuni semplici consigli:

  • evitare gli sbalzi di tensione, che potrebbero danneggiare gravemente il’apparecchio (come la rottura della scheda madre o del trasformatore, o il danneggiamento dell’hard disk). In questo caso è bene avvalersi di un buon alimentatore, capace di gestire le fluttuazioni di tensione;
  • proteggere il computer da virus, spyware e altri pericoli presenti nella rete, attraverso l’installazione e il costante aggiornamento di programmi di sicurezza, come antivirus e antimalware. Per ridurre i rischi d’infezione, l’utente deve fare attenzione a tutto ciò che installa sul proprio apparecchio, in quanto alcuni software supplementari, che si trovano durante la procedura di installazione dei programmi, potrebbero rallentare il dispositivo o rivelarsi deleteri;
  • attuare la pulizia dell’hard disk e del disco rigido, almeno una volta al mese, così da tenere pulita la memoria del computer ed evitare il sovraccarico di dati;
  • controllare lo stato di conservazione dei fili collegati al dispositivo, in modo da evitare eventuali cortocircuiti;
  • limitare il più possibile eventuali cadute del apparecchio, che potrebbero comportare il distacco di parti vitali, come schermo, tastiera, hard disk, ecc.

A chi rivolgersi per eventuali problemi e guasti

Qualora si sia verificato un guasto al computer è bene cercare di risolverlo al meglio, senza creare ulteriori danni. La prima cosa da fare è cercare di capire l’origine del problema e la gravità. Se si possiedono competenze informatiche e manuali, è possibile cercare di intervenire, avvalendosi, eventualmente, dell’aiuto di tutorial o manuali specializzati.

Tuttavia, qualora ci si renda conto di essere di fronte a delle problematiche troppo complesse, è bene rivolgersi a tecnici specializzati del settore. Di norma, ogni famiglia ha la propria figura di riferimento, da chiamare in caso di necessità. Qualora non sia così, la situazione si complica, poiché si deve avere a che fare con persone sconosciute, che potrebbero essere più o meno affidabili. In questo caso è possibile affidarsi a Vicker: https://www.vicker.org/categorie/assistenza-computer, un sistema di assistenza online, che permette di individuare, nel proprio territorio, personale preparato e competente, in grado di affrontare ogni tipo di problematica.

facebook
1.559