Telegram

Contrasto al gioco illegale, in Friuli Venezia-Giulia arriva Smart

L’applicazione, creata da ADM, consente di mappare tutte le vlt e le slot del territorio regionale.

La piattaforma “Smart” arriva anche nella regione del Friuli Venezia-Giulia. L’obiettivo è quello di ottenere dati puntuali e cifre sicure per capire l’andamento del gioco d’azzardo su tutto il territorio regionali. Lo hanno annunciato nei giorni scorsi il governatore Massimiliano Fedriga e l’Assessore alle Finanze Barbara Zilli, dopo dei colloqui tecnici con i con i vertici nazionali e territoriali dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, la stessa che ha ideato questa nuova applicazione tecnologica.

L’ADM, nuovo acronimo che sostituisce quello di AAMS, è l’ente di controllo, ricerca e tutela per tutto quello che riguarda la legalità e la fluidità del commercio, la fruizione e l’andamento del settore dei giochi e dei tabacchi e quindi la salute e la sicurezza dei cittadini. Una collaborazione istituzionale veramente importante che pone il Friuli Venezia-Giulia al passo con i tempi.

Entrando nel tecnico, l’applicazione riuscirà a catturare informazioni precise in maniera tale da poter fotografare in maniera dettagliata la situazione e quindi intervenire con le misure legislative più efficaci: bloccare situazioni di criticità e fragilità, monitorare i flussi di spesa, i profili degli utenti che accedono al gioco. E così creare strategie per arginare i comportamenti illegali o scorretti. L’applicazione Smart nasce dalla collaborazione tra Sogei, partner tecnologico attivo nel settore del gambling ma non solo, e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, sempre attenta a monitorare in maniera costante, su tutto il territorio italiano, la diversa offerta dei vari tipi di gioco.

Ma come funziona, nel pratico, questo supporto? Smart raffigura i singoli dati su scala temporale, andando a elaborare svariate tipologie di analisi. Velocità, interconnessioni, possibilità di comparare diversi dati, Smart agevola le applicazioni delle norme degli enti locali come gli orari di utilizzo degli apparecchi da intrattenimento, tra cui videolottery e slot machine. Il sistema registra infatti le fasce orarie stabilite dalle normative, mappa le aree dove viene segnalato un comportamento o un funzionamento anomalo, analizza il punto della singola vlt.

Si tratta di una tecnologia per tutelare gli utenti, molto simile al sistema informatico che garantisce la sicurezza e il funzionamento dei casinò online regolamentati dall’ADM, che adottano le innovazioni moderne per contrastare il dilagare delle piattaforme illegali.

Tra le varie funzioni di Smart, una delle più innovative è quella relativa a “Point of Interest”, che risulta poi fondamentale per la concessione delle autorizzazioni. Si stilano quindi delle mappe in cui sono segnalati i luoghi pubblici sensibili, come scuole, centri di culto o sportivi, esercizi commerciali dotati di apparecchi elettronici.

Così si può agire in maniera mirata e soprattutto veloce e funzionale. Stando a quanto elaborato da Smart, in Friuli Venezia-Giulia la spesa dell’azzardo ha superato i 336 milioni. Un flusso d’affari che si deve monitorare sempre, per evitare il ritorno o l’approdo nell’illegale.

facebook
580