Aperitivo a Grado

Coppa del mondo di scherma Under 20 a Lignano – 6/8 gennaio

facebook

Popesso_Navarria_PegoloPer il sesto anno consecutivo Lignano Sabbiadoro ospiterà la Coppa del Mondo di scherma Under 20. Al Centro Ge.Tur. da venerdì 6 a domenica 8 gennaio si sfideranno i migliori giovani schermidori provenienti da tutto il mondo: i campioni di domani. Il Trofeo Coop Nordest – per il secondo anno la Coop Consumatori Nordest ha voluto sposare la causa della scherma e dei giovani – è stato presentato oggi, martedì 3 gennaio, a Udine nella Sala Pasolini della sede della Regione Friuli Venezia Giulia alla presenza dell’Assessore allo Sport, Elio De Anna, del Vicepresidente della Federazione Italiana Scherma, Andrea Cipressa, del Presidente del Comitato Organizzatore di Lignano 2012, Paolo Menis, del Vicepresidente del Centro Ge.Tur., Paolo Tonassi, del Sindaco del Comune di Lignano, Silvano Del Zotto e del Presidente del CONI udinese, Silvano Parpinel. Madrina e testimonial dell’evento è Mara Navarria, spadista della nazionale maggiore e recente medaglia di bronzo a squadre ai Campionati del Mondo di Catania. Il prossimo 14 gennaio in una cerimonia al Castello di Udine il CONI e il Comune di Udine premieranno Mara Navarria con la palma di “Campione dell’Anno”. Proprio Mara, in apertura di conferenza stampa, ha voluto portare il suo saluto e il suo “in bocca al lupo” ai ragazzi che saliranno in pedana a partire da venerdì. “La mia speranza – ha spiegato – è che molti di loro possano continuare a crescere e vivere le esperienze che sto vivendo io. Il consiglio, ed è quello che mi è stato dato dal mio primo maestro, il compianto Dario Codarin, è di non fermarsi davanti alle prime avversità, di imparare a soffrire e di non smettete mai di credere in se stessi”. L’Assessore regionale Elio De Anna ha ribadito l’importanza di questo evento ”inserito nei 50 Top Events della Regione” e ha auspicato, se la FIS dovesse dare garanzie di prosecuzione del consolidato rapporto, di poterlo far rientrare presto nelle manifestazioni che avranno garanzia di contributo triennale da parte della Regione. Andrea Cipressa ha immediatamente confermato l’intenzione della FIS di continuare la partnership con il Friuli Venezia Giulia e con il Villaggio Ge.Tur., sia per la validità delle strutture ospitanti, sia per la competenza del Comitato organizzatore e anche alla luce del fatto che Lignano è diventata una gara di riferimento per l’intero circuito mondiale. Paolo Menis, nel suo intervento, ha voluto ringraziare, oltre alle istituzioni, anche tutti gli sponsor e il gruppo di volontari che permettono ad una piccola regione di diventare, per un weekend, il cuore pulsante della scherma mondiale.

Come detto, la Coppa del Mondo fa tappa a Lignano per il sesto anno consecutivo, grazie alla sinergia tra Federazione Italiana Scherma, Comitato Regionale FIS del FVG e Regione Friuli Venezia Giulia, e alla collaborazione di un pool di sponsor. Per tutte le Federazioni mondiali Lignano è diventata ormai una “classica”, una prova alla quale non si può mancare perché il Villaggio Ge.Tur. rappresenta una soluzione logistica e organizzativa di grande livello e per la qualità delle gare: competere a Lignano significa confrontarsi con i migliori tiratori Under 20. Venendo ai numeri, saranno 525 gli atleti che saliranno in pedana nelle 4 prove individuali (sono previste anche 4 competizioni a squadre): 112 saranno le sciabolatrici, 133 gli sciabolatori, 119 i fiorettisti e 161 gli spadisti. Il numero, curiosamente, è lo stesso fatto segnare nell’edizione 2011. Nel 2012 le scuole schermistiche rappresentate, però, saranno di più rispetto all’anno precedente: 38 contro le 33 del 2011. Oltre a tutte le principali nazioni europee (Germania, Ungheria, Francia e Russia sono le delegazioni da tenere d’occhio anche in chiave medaglie), non mancheranno atleti provenienti da tutto il mondo: Stati Uniti (attenzione soprattutto alle loro sciabolatrici), Argentina, Australia, ma anche Marocco, Egitto e Kazakistan.

A partire favoriti saranno, come ogni anno, gli azzurri. Nel 2011 degli 8 ori disponibili (4 individuali e 4 a squadre) il team italiano ne portò a casa ben 6, i quattro delle competizioni a squadre e quelli del fioretto con Francesco Trani e della spada con Marco Fichera. Le due gare di sciabola, invece, parlarono idiomi diversi dall’italiano con il tedesco Szabo e l’ungherese Varhelyi. Anche quest’anno il livello delle competizioni sarà molto elevato: i migliori atleti dei ranking delle tre armi saranno presenti al Villaggio Ge.Tur.

Questo il programma delle gare:
venerdì 6 gennaio: spada maschile individuale (a partire dalle 9) e sciabola femminile individuale (dalle 12); le finali sono programmate per le ore 18.30 al Palasport;
sabato 7 gennaio: fioretto maschile individuale (dalle 8) e sciabola maschile individuale (dalle 10); spada maschile a squadre (dalle 10) e sciabola femminile a squadre (dalle 15.30); le finali sono programmate alle ore 18.30 al Palasport;
domenica 8 gennaio: dalle 9 le prove di fioretto maschile e sciabola maschile a squadre; le finali al Palasport sono previste a partire dalle 12.

Anche quest’anno in pedana saliranno schermitori del Friuli Venezia Giulia. In attesa della chiusura definitiva delle iscrizioni, al momento sicura di partecipare all’evento è Caterina Navarria della Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro che arriva a Lignano forte del terzo posto nel ranking di categoria e della vittoria nella prova di Dormagen. Caterina, sorella di Mara, è stata costretta a causa di due infortuni a non prendere parte alle due edizioni precedenti, quindi quest’anno avrà motivazioni supplementari. Con lei ci saranno i compagni di sala Valentina Pegolo, atleta classe 1995, quindi ancora “cadetta” (U17) e Michele Popesso, anch’egli classe 1995. Entrambi gareggeranno nella sciabola.

L’appuntamento lignanese, come da tradizione, non si esaurisce con le competizioni in pedana. Al Villaggio Ge.Tur., infatti, sabato 7 gennaio è previsto un momento “Tipicamente Friulano” dedicato alle degustazioni delle specialità regionali, un prestigioso annullo postale e una serata con musica e divertimento: un happy (fencing) hour. In tema schermistico, invece, il Comitato Organizzatore ha organizzato corsi di aggiornamento per istruttori e maestri, corsi per aspiranti tecnici delle armi, un corso arbitri e soprattutto, domenica 8 gennaio, due gare: al mattino, infatti, saliranno in pedana i bambini che da poco si sono avvicinati alla scherma, con dei percorsi di destrezza, e i Master (gli over 30) per una competizione a coppie Lui+Lei.
Il fiore all’occhiello delle attività collaterali è rappresentato dal Lignano Training Camp, lo stage aperto a tiratori da tutto il mondo che quest’anno ha raddoppiato le presenze rispetto al 2011. Da ieri e fino al giorno prima delle gare, quasi 200 atleti provenienti da 10 Paesi tireranno – assalti, lezioni individuali, simulazioni di gare – agli ordini del M° Christian Rascioni e di un team di tecnici di assoluto livello. Per gli atleti si tratta di un’occasione straordinaria di crescita umana e tecnica oltre a essere l’ideale preparazione alle gare del weekend.

617