Bearzi

Coppa del Mondo U20 a Udine. sabato 6 e domenica 7 gennaio 2018

Anais Gon
Numeri da capogiro per la Coppa del Mondo Under 20 che farà tappa nel weekend – sabato 6 e domenica 7 gennaio – a Udine al PalaIndoor Ovidio Bernes di via del Maglio. Saranno 644 gli atleti provenienti da 45 Paesi a contendersi i quattro titoli in palio, due nel fioretto e due nella spada. L’edizione friulana numero tredici, la sesta a Udine, di questo grande evento sportivo – reso possibile dalla collaborazione tra Federazione Italiana Scherma e Comitato Regionale FIS FVG, grazie al supporto della Regione FVG, del Comune di Udine e di un pool di sponsor privati – ha fatto quindi toccare il record di iscritti, ben 200 in più rispetto all’edizione 2017. “C’è grande felicità – spiega il presidente del Comitato Organizzatore, Paolo Menis – per un evento che è diventato un riferimento all’interno del panorama internazionale e una punta di preoccupazione perché davvero questi numeri erano inattesi e ci hanno costretto a potenziare il nostro team di volontari composto per la maggior parte da ragazzi provenienti dalle sale scherma del Friuli Venezia Giulia. Tutto filerà liscio, ne siamo certi, ma queste sono ore febbrili per arrivare pronti a sabato mattina”.

L’evento udinese apre il programma internazionale 2018 ed è vissuto dalle delegazioni internazionali, al di là della valenza in sé della gara ai fini dell’assegnazione della coppa del mondo nelle diverse discipline, come un ottimo test in vista dei Campionati del Mondo Cadetti e Giovani che si terranno in aprile a Verona.

I numeri e gli orari – Come detto, il numero definitivo dei partecipanti è 644, provenienti da 45 Paesi. Oltre alle nazionali che hanno fatto la storia di questo sport come Francia, Russia e Ungheria, sarà rappresentata tutta l’Europa ma anche gli altri continenti con alcune nazionali che arrivano a Udine per la prima volta come Libano, Qatar, Jamaica, Paraguay, Malesia e Filippine. I primi a salire in pedana saranno i 196 spadisti da 33 Paesi (record per singola gara nella manifestazione udinese) sabato 6 dicembre alle 8.30, seguiti dalle 133 fiorettiste alle 10.30. Le finali con l’assegnazione dei titoli inizieranno alle ore 18, precedute dal Gran Galà con la cerimonia delle bandiere. Domenica 7 gennaio alle 8.30 toccherà ai 168 fiorettisti e alle 10.30 sarà la volta delle 147 spadiste. Le finali domenica inizieranno alle 17.

Gli atleti – All’Italia, per qualità e tradizione, spetterà il ruolo di favorita in tutte e quattro le competizioni, ma grande attenzione andrà posta agli storici rivali di Russia e Francia, senza dimenticare le possibili soprese provenienti da Paesi emergenti. Entrando nel dettaglio delle singole gare, nella spada maschile tireranno, tra gli altri, il numero 1 del ranking mondiale, il ceco Jakub Jurka, il numero 2 Valerio Cuomo (Italia), vincitore a Udine nel 2017 e argento ai Campionati del Mondo; e il numero 3 Egor Guzhiev (Russia). Il fioretto femminile vedrà impegnate la numero 1 del ranking Serena Rossini (Italia) e la numero 3 Leonie Ebert (Germania), oro a Udine nel 2017; l’italiana Martina Favaretto (11 del ranking) ha già trionfato due volte in stagione a Londra in settembre e a Bochum in ottobre. Nel fioretto maschile in pedana saliranno il numero 2 del ranking, il francese Roger Wallerand, il numero 5, l’egiziano Mohamed Hamza, bronzo 12 mesi fa al PalaIndoor, il 6 Grigoriy Semenyuk (Russia) e il numero 8 Augusto Antonio Servello (Argentina), vincitore della tappa di Guatemala City. La spada femminile quest’anno parla decisamente italiano: le numero 1, 2 e 3 del ranking sono Federica Isola (vincitrice a Burgos nell’ultima tappa), Alessandra Bozza (vincitrice in Lussemburgo a inizio dicembre) e Beatrice Cagnin (seconda in Lussemburgo e terza a Udine nel 2017); a contendere loro la vittoria ci penseranno la Campionessa del Mondo Aliya Bayram (Francia) e la numero 5 del ranking la russa Anastasia Soldatova, oro a Udine nel 2017.

Atleti FVG – Saranno cinque gli atleti del Friuli Venezia Giulia in gara e tutti e cinque saranno protagonisti domenica 7 gennaio. Alle 8.30 Alessandro Stella sarà impegnato nella gara di fioretto. Alessandro, nativo di Rive d’Arcano, è cresciuto sulle pedane dell’ASU Udine prima di “emigrare” a Padova e dalla scorsa stagione a Mestre alla corte del Maestro Matteo Zennaro. Alle 10.30 toccherà nella spada ad Anais Gon – prodotto del vivaio udinese, allieva dei Maestri Roberto Piraino e Fulvio Floreani – e Alessandra Segatto, pordenonese cresciuta all’ASU e dalla scorsa stagione a Treviso con il Maestro Flavio Puccini. Alessandra due stagioni fa, ancora diciassettenne, ha sfiorato il podio a Udine e quest’anno l’ha conquistato (medaglia di bronzo) nella prova di Laupheim in ottobre. E’ da considerarsi atleta regionale a tutti gli effetti l’austriaca Thordis Agath, allieva del Maestro Alessio Beltrame alla Fiore de’ Liberi di Cividale, mentre Anna Thei, allieva del Maestro Flavio Floreani alle Lame Friulane di San Daniele, è stata chiamata a completare i gironi e sarà quindi anche lei al via domenica alle 10.30.

facebook
1.665