Cormons: Jazz&wine of peace, 21/25 ott

Sco_Trio_2_300Dal 21 al 25 ottobre 2010, Circolo Controtempo organizza la XIII edizione del Festival Jazz & Wine of Peace, 15 concerti a cavallo tra Italia e Slovenia, che offrono un’ampia veduta sul panorama  internazionale della musica jazz, con artisti provenienti da Stati Uniti, Bulgaria, Romania, Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Marocco, Austria e Italia.

Cinque giorni per gustare le eccellenze dei vini bianchi e la cucina tipica del Collio, dalle 11 del mattino fino a tarda notte, senza sosta, a partire dal Teatro Comunale di Cormòns (Gorizia), passando per la  piccola chiesa di S. Giovanni, per poi finire a Medana e Nova Gorica  (Slovenia), fino al Conservatorio di Trieste, con il concerto/lezione  aperto al pubblico che il pianista inglese Keith Tippett terrà anche  alla presenza degli allievi dei Corsi di Jazz, il 25 ottobre.

Per tutto il Festival, la musica dal vivo sarà al centro della scena, a  cominciare dal 21 ottobre con gli Oregon, il 22 ottobre con  Lubenov-Karparov, Piero Bittolo Bon e Aldo Romano Trio, il 23 ottobre  con Dennis González & João Paulo, Joachim Kühn – Majid Bekkas –  Ramon Lopez e John Scofield Trio. Domenica 24 ottobre, il cartellone è  interamente dedicato ai quartetti di Bontas-Weinberger, Massimo Donà e  del grande McCoy Tyner.

Insomma, buona musica, buoni vini e buoni amici – questo il motto  del Festival -, in un flusso musicale continuo, tra degustazioni di vini del Collio, assaggi di prodotti locali, lezioni di cucina, visite alle  cantine, pranzi e cene a prezzo speciale nei rinomati ristoranti del  centro storico, shopping ai mercatini delle specialità enogastronomiche e musica ovunque.

Previsti Strang&Meetings, ovvero strani (ma piacevoli) incontri, con gli artisti, il 22 ottobre alle ore 13, nell’Azienda Agricola Borgo San Daniele, dove Giovanni Maier e Rosario Bonaccorso saranno  protagonisti di un Dialogo tra contrabbassi, con degustazione gratuita;  strani incontri anche con la fotografia, sabato 23, alle 15.30, nella  Sala Civica di piazza XXIV Maggio, con il critico e studioso di jazz  Flavio Massarutto e il fotografo Luca d’Agostino, che cureranno anche la mostra itinerante Gesti di jazz, che a ogni giornata del Festival  dedicherà una particolare tela tematica. Il jazz incontra infine anche  la filosofia, domenica 24 ottobre, alle 16, per Sulla Soglia – Tra vino, musica e filosofia, incontro che vedrà Massimo Donà in dialogo con  Andrea Tagliapietra. Tutto questo sempre nella Sala Civica, che sarà per tutta la durata dei concerti di Cormòns, sede di due importanti  esposizioni. La prima di quadri, dell’artista Doris Luger, la seconda di sassofoni vintage, curati da Mauro Fain, il quale permetterà a questi  gioielli d’epoca (anche con l’aiuto di alcuni giovani e promettenti  talenti) di rivivere nuovamente per le strade di Cormòns.

Per chi fosse più interessato al Wine, l’Enoteca di Cormòns  organizzerà ogni giorno, alle 17, degustazioni guidate – in italiano e  inglese – dell’Uvaggio nel Mondo. Senza contare le degustazioni  Body&Soul, nel cortile del Teatro, tra un concerto e l’altro.

Per chi invece non ne avesse abbastanza del Jazz, dal 21 al 23 il  programma del Festival prevede anche Concerti aperitivo e dopo-concerti  ‘Round Midnight, a ingresso libero, alcuni dei quali organizzati  quest’anno con la partecipazione degli allievi dei Corsi di Jazz del  Conservatorio Tartini di Trieste.

E mentre da un lato sono aperte le iscrizioni al worskhop  fotografico Scatto in Controtempo, curato da Luca d’Agostino e Luciano  Rossetti ([email protected]), sono aperte anche le prenotazioni dei biglietti per i concerti, in prevendita nel Circuito BoxOffice (www.boxofficeitalia.com) e all’Osteria Caramella, in via Matteotti, a Cormòns (0481 639 341).

Lascia un commento

451