Bearzi

Cosa fare dove andare: feste della tradizione 31 ott/1 nov 2013

Serata e giornata speciale quelle del 31 ottobre e del 1 movembre: oltre alle feste che derivano dalla tradizione statunitense, in Friuli ci sono tutta una serie di feste radicate nella tradizione: ve ne proponiamo alcune insieme agli altrai appuntamenti dei due giorni

  • RIVIGNANO – FIERA DEI SANTI
  • UDINE – ROCK NIGHTS con SIMON PHILLIPS – 31 ott
  • CIVIDALE – Trekking Urbano – 31 ott
  • Chiopris – Festa della zucca – “Vilie dai Sants” jenfri storie e liende
  • Udine Villaggio del sole -31 ott –  Ore 11.45 Presentazione manifestazione e Brindisi”Cospalat” in compagnia ore 16.00 Bimbi in calesse con gli asinelli di “Dante”; Apertura laboratori per la produzione del formaggio e ricotta; degustazione dei nostri prodotti allietati da musica tipica friulana; apertura mostra pittura e laboratorio artistico dell’intaglio zucche; ore 17.00 Gioco “bocce” con piccole zucche che i partecipanti si portano da casa, animato dal gruppo Oratorio S. Cromazio ore 18.15 Ritmi, animazioni con trampoli, fuoco, giocoleria del gruppo “URBANBEAT STREET DRUM” ore 18.30 Accensione “nuovo fuoco” e “corteo” nelle vie di “Borgo Sole”;esibizione “URBANBEAT STREET DRUM” ore 19.30 CENA INSIEME si potrà degustare: frico, gnocchi, cjarsons birra artigianale di Sauris e sorprese di giornata ore 21.00 giochi a premi fuochi d’artificio e chiusura vee Saranno Presenti con banchetti illustrativi il progetto per acquistare macchina “Bambini prematuri” da donare all’O.C.U. : lo Sci Club Stelutis e l’Associazione ONLUS TOGETHER FOR MICHAEL.
  • Chiopris – Vilje dai sants – Alle ore 19.30 lungo le strade del paese ci sarà la tradizionale accensione dei “musons”. Dopo il passaggio della giuria, verranno premiate le migliori creazioni.
    Per concludere la serata castagne, ribolla e dolcetti tipici presso il campo sportivo di Chiopris.
    La manifestazione si terrà anche in caso di maltempo.
  • Ampezzo – Capodanno celtico  31 ott – LINK  Al calare del sole, nei cortili e nelle contrade del centro storico, illuminati soltanto da fiaccole, si possono ammirare i giochi di luce prodotti dalle zucche intagliate esposte lungo tutto il percorso, dai giocolieri e mangiafuoco, avvolti dalla musica e dagli invitanti profumi delle pietanze preparate, circondati da fantastiche figure in un’atmosfera surreale. Dalle 23.30 concerto “la corte de lunas” folk rock irlandese-celtica.
  • Tavagnacco – 31 ott  dalle 21 – Un viaggio nell’immaginario della notte in cui gli spiriti dei morti ritornano a far visita alle loro case. “I spirts dai muarts a àn partecipât ai rîts che a preparin e che a favorissin il rivâ dal timp dal semenâ (Carnavâl) e cumò a rivin par domandâ ce che ur spiete, ma il lôr tornâ coletîf (tant pal lavôr ‘sacrilic’ dal contadin che al viole la Mari Tiere che pal pescjadôr sul mâr) al à ancje un moment di pericul, palesât dal sintiment dopli di rispiet e di pôre”. [Andreina Nicolosio Ciceri] Partecipanti: STIEFIN MORAT (voce) LUSSIA DI UANIS (voce ed effetti musicali) ANNALISA MASUTTI (voce e musiche Spettacolo in lingua friulana
  • Colloredo di Prato 31 ott – La vecchia usanza di svuotare e intagliare le zucche viene ripresa e riadattata ai tempi moderni per la gioia di numerosi bambini e ragazzi! Dalle ore 19:15 ritrovo presso il Parco Rodari e partenza della sfilata lungo le vie del paese. Seguirà rinfresco con cioccolata calda, castagne, Ribolla e vin brulé.
  • Aviano  – 31 ott – castangata inpiazza – Tradizionale appuntamento che prevede la degustazione di caldarroste e del miglior vino novello, con l’accompagnamento allegro di buona musica. L’evento si tiene in Piazza Falcone e Borsellino ed è realizzato in collaborazione con l’Associazione Brentella, l’Associazione Sompradese, il Gruppo Danzerini F. Angelica, l’Atletica Avianese, il Gruppo Alpini, l’ASD Azzurra e l’Associazione Gim.
  • Tramonti di sotto – 31 ott  – Capodanno celtico – Per i Celti la fine di ottobre coincideva con il Samhain, equinozio d’autunno e Capodanno Celtico. Questa festività segnava un importante momento di passaggio nel calendario agricolo legato al ciclo delle stagioni. In questo periodo dell’anno infatti la terra finiva di dare i suoi frutti e si preparava all’inverno: i rituali celtici prevedevano il ringraziamento per il raccolto e la preparazione spirituale al ciclo successivo. Nella dimensione ciclica del tempo, caratteristica della cultura celtica, Samhain si trovava in un punto fuori dal tempo, che non apparteneva né all’anno vecchio né a quello nuovo; in quel momento il velo che divideva il mondo dei morti da quello dei vivi si assottigliava, permettendo di passare da uno all’altro. La manifestazione, realizzata in collaborazione con il Comune, vuole da un lato riaccendere la memoria di questi antichi riti che sono compenetrati nella civiltà contadina, legata al raccolto e al flusso delle stagioni, dall’altro rispolverare le tradizioni locali legate a questo periodo dell’anno, spesso soppiantate da festeggiamenti puramente commerciali. All’imbrunire dunque inizierà la festa, con la Passeggiata della Paura: un corteo percorrerà le vie del paese, illuminato da zucche intagliate e fiaccole e accompagnato da note musicali…ma attenzione! Dai cortili e dai portoni usciranno streghe, mostri e fantasmi pronti a spaventare e ghermire gli ignari passanti! Seguiranno: Storie da Brivido, lettura di racconti spaventosi per grandi e piccini; le danze celtiche e la musica folk dal vivo e lo Scary Party di mezzanotte! Dalle ore 19:00 in poi specialità gastronomiche e delizie a base di zucca per tutti!
  • Resia – Festa delle emigrante – 1 nov

    Alle ore 17.00, dopo il tradizionale omaggio ai defunti del paese, tutti si ritroveranno presso la Baita Alpina per un significativo incontro tra i residenti e i tanti emigranti rientrati per ricordare i propri cari defunti. Un appuntamento particolarmente sentito che terminerà con una castagnata.

  •  Latisana – nautilia – In località Aprilia Marittima, presso l’area cantieri, viene riproposta l’unica mostra nautica internazionale dell’usato dove le varie imbarcazioni vengono disposte a terra per permettere ai potenziali acquirenti di ispezionare accuratamente ogni parte degli scafi. La fiera attira ogni anno migliaia di visitatori appassionati, curiosi e numerosi broker professionisti nazionali ed internazionali.

facebook
652