Bearzi

Cosa Fare, dove andare, guida al fine settimana 26/27 ottobre

Autunno inoltrato, cambio d’ora e quindi domani il buio scenderà molto presto. Ma non per questo bisongerà restare a poltrire sul divano la nostra regione offre moltissime opportunità di relax e divertimento: castagne, in primis, ma anche tanta escursioni

 

Monfalcone – Cantafestival della bisiacaria – 26 ott – Presso il Teatro Comunale, con il patrocinio della Regione, della Provincia di Gorizia e dei Comuni di Monfalcone, Staranzano, Ronchi dei Legionari, Fogliano Redipuglia, San Pier d’Isonzo, Sagrado, Turriaco e San Canzian d’Isonzo, si svolge l’ormai noto concorso canoro in dialetto bisiaco, con sfide all’ultima nota tra cantanti, autori e musicisti. La frizzante kermesse prevede inoltre uno spettacolo nello spettacolo, ovvero la straordinaria partecipazione di un comico cabarettista proveniente dalla scuderia delle reti televisive nazionali. La manifestazione è realizzata con la collaborazione delle Pro Loco legate ai Comuni patrocinatori e delle maggiori Associazioni culturali del territorio.

Villa Manin   – Mostra fotografica di Robert capa – LINK

Udine: birre artigianali in degustazione – LINK – bionde, rosse, scure: arrivano da tutto il Nord Italia e sono rigorosamente frutto di una lavorazione artigianale. Sono le “ospiti d’onore” che le storiche sale di Palazzo Kechler a Udine accoglieranno il 26 e 27 ottobre, per una due giorni dedicata alla degustazione della birra in tutte le sue gradazioni

Aquileia: concerto performance ZEIT. 26 ottobre alle 18.00

Carlino – Concorso di clarinetto – L’annuale concorso è un punto di riferimento di rilievo nel suo genere: prevede la cospicua partecipazione di giovani artisti provenienti da varie parti del mondo che mettono alla prova il loro talento. A cura della Nuova Banda di Carlino.

Magnano in Riviera – Sapori di castagne e noci –  In collaborazione con la Pro Loco e l’Associazione G.S. Maratona, Magnano in Riviera propone la tradizionale ed imperdibile manifestazione paesana che esalta la castagna come prodotto tipico locale. Enogastronomia, quindi, con degustazioni di piatti tradizionali a base di castagna e di noci, ma non solo: l’evento è anche cultura, con l’interessante mostra fotografica allestita presso la struttura parrocchiale. Si terrà anche la Marcia Internazionale delle Castagne che si snoderà lungo un percorso che attraversa i suggestivi sentieri dei boschi di castagno del territorio comunale.

Cordenons – Festa delle zucche – Grande festa d’autunno, la Siarade, in cui protagonista è la zucca proposta nelle forme più svariate, dai decori alle prelibatezze della cucina regionale. Si concretizza nuovamente la collaborazione con Comune, commercianti e Associazioni locali che contribuiscono a dar vita ad una vasta gamma di offerte culturali, ludiche e d’intrattenimento per tutti i gusti.

Latisana – Nautilia – In località Aprilia Marittima, presso l’area cantieri, viene riproposta l’unica mostra nautica internazionale dell’usato dove le varie imbarcazioni vengono disposte a terra per permettere ai potenziali acquirenti di ispezionare accuratamente ogni parte degli scafi. La fiera attira ogni anno migliaia di visitatori appassionati, curiosi e numerosi broker professionisti nazionali ed internazionali.

Osoppo – Mese delle castagne e della ribolla – Tutti i pomeriggi dei giorni festivi, presso il punto di ristoro sulla Fortezza di Osoppo, castagne e Ribolla per tutti i graditi ospiti!

Codroipo – Fiera di San Simone – La tradizionale fiera affonda le sue radici nella tradizione contadina, come appuntamento di rito alla fine del raccolto. La gente confluiva a Codroipo da tutta la Regione e non solo, per condividere un momento di festa e partecipare al più importante mercato del bestiame del territorio. Dalla fine degli anni ’70 la manifestazione si è rinnovata ed ha arricchito il suo programma con una serie di eventi culturali, sportivi, ricreativi ed enogastronomici di pregio. I festeggiamenti si svolgeranno a cavallo dell’ultimo fine settimana di ottobre, in una kermesse all’insegna del gusto e della tradizione, in cui gli aspetti culinari saranno associati a quelli didattici e culturali. Non mancheranno i sapori del territorio elaborati attraverso le ricche proposte delle varie Associazioni codroipesi, mentre tutto il centro storico sarà animato da iniziative di vario genere, dall’archeologia all’arte, dalla filatelia al ricamo, dal mondo dei Vigili del Fuoco a quello dei motori, dal teatro in Lingua Friulana alla micologia e molto altro ancora…Il 28 si terranno i Premi Letterari San Simon e San Simonut.

Mezzomonte – Polcenigo – Sagra della castagna – Una manifestazione ricca di ingredienti: ottima gastronomia locale, con pietanze a base di castagne preparate in tutte le salse, mercatino ogni Domenica, passeggiate guidate ed escursioni naturalistiche. Previste inoltre la quarta edizione del Concorso Fotografico Cartoline da Mezzomonte e la terza edizione della Skirollata delle Castagne.

Tarcento – Rassegna teatrale d’autunno – Continuano i tradizionali appuntamenti teatrali autunnali, quattro serate che si svolgeranno a Tarcento, presso l’Auditorium delle Scuole Medie di Via Pascoli, con inizio alle ore 20:45. Gli spettacoli, realizzati in collaborazione con l’Associazione Pro Segnacco, proporranno un repertorio che comprenderà sia la Lingua Italiana che quella Friulana.

Moruzzo – 27 ott – Castagnata – Tradizionale castagnata in Piazza Tiglio, con bancarelle ed intrattenimento musicale.

Stregna – Burnjak – Festa delle castagne – Ritorna a Stregna, in frazione Tribil Superiore, l’annuale festa che esalta i profumi ed i colori dell’autunno, Burnjak: Festa delle Castagne. Ogni Domenica festa – mercato dei prodotti tipici agroalimentari e artigianali, prelibate degustazioni, intrattenimenti musicali e iniziative dedicate ai più piccini.

Frisanco – Zucche, mele castagne – In Borgo Poffabro, manifestazione che unisce i sapori tradizionali della Valcolvera ad espressioni artistiche sul tema della pittura e dell’artigianato. In caso di maltempo la manifestazione si svolgerà a Frisanco presso Palazzo Pognici. In collaborazione con la Pro Loco Valcolvera.

Vigonovo  di Fontanafredda – 27 ottobre – Dalle ore 14:30, un accogliente pomeriggio da passare presso la sala della comunità di Vigonovo con momento conviviale per gli amanti delle castagne e del vino.

Trieste: autunno in val rosandra – Escursioni naturalistiche guidate gratuite. In programma:  Durante questa passeggiata naturalisti ca incontreremo le acque della Val Rosandra- Dolina Glinš?ice in un percorso tra storia e storie degli usi dell’acqua in questo territorio ricco di natura e tradizione. L’iti nerario prevede anche la visita al Centro Visite della Riserva Naturale della Val Rosandra – Dolina Glinš?ice.  DESTINATARI: adulti e famiglie > DURATA: 3 ore circaPER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI DELLE ESCURSIONI IN ITALIANO: cell. 0039 333 9339060 (dalle 10 alle 13) – e- mail: [email protected]

Udine (27 ott) – Favole a merenda – Dalle ore 16 alle 17:30 gli attori di Anà-Thema Teatro accoglieranno i bambini, racconteranno ed animeranno le favole più famose interagendo con i ragazzi, proporranno attività laboratoriali creative che si concluderanno con la merenda, tutti insieme.  L ‘intento principale della rassegna  è quello di promuovere una “cultura del teatro divertendosi”, che favorisca nei bambini e nei ragazzi percorsi di conoscenza e di incontro, in un processo di crescita culturale nel quale l’incanto e la magia delle favole vengano condivisi con la famiglia. Sabati e Domeniche pomeriggio trascorsi ascoltando storie raccontate da attori, immaginando oltre il segno lasciato sulla scena da burattini e pupazzi, divertendosi per un gesto, una battuta, una smorfia. Biglietto Euro 5,00 compresi spettacolo e merenda

Monteaperta – Taipana – (27 ott)- Escursione speleo-naturalistica per conoscere la Val Cornappo Ritrovo ore 9.30 e partenza ore 10 presso il Nido delle Naiadi loc. Ponte Sambo 1 – fraz. Monteaperta – Info: 333.8622659

Forgaria nel friuli – Arzin Day – L’evento è organizzato dal Movimento Tutela Arzino e patrocinato dai comuni di Forgaria nel Friuli, Vito d’Asio, e dalle onlus del WWF e di Legambiente. Per motivi logistici è necessario iscriversi inviando una email ad [email protected] con indicato il nome e cognome dei partecipanti e un numero di telefono in caso di comunicazioni urgenti dell’ultimo minuto; inalternativa si può telefonare direttamente al referente del Movimento Tutela Arzino al n. 349 4004939. L’iscrizione è gratuita e va fatta ENTRO IL 25 OTTOBRE

Udine – Capitale della grande guerra – 27 ott -RITROVO alle ore 14.00, presso il Tempio Ossario  TEMPIO OSSARIO – VIA MERCATO VECCHIO – PIAZZA LIBERTA’ – CASTELLO – EX SEDE DEL COMANDO SUPREMO ITALIANO – SALE CIMELI STORICI BRIGATA ALPINA “JULIA” PRESSO CASERMA “DI PRAMPERO” – PORTA PRACCHIUSO – CONCLUSIONE della visita: ore 17.30 (orario indicativo) – ACCOMPAGNATORI: Dr.ssa Mascia Bincoletto (Guida Turistica FVG) – Dr. Marco Pascoli (Esperto Siti Grande Guerra FVG) – QUOTA DI PARTECIPAZIONE: Euro 6 – iscrizione alla partenza per ulteriori informazioni: cel. 347 305 9719

Pradis – Palaorienteering nelle grotte di Pradis –  Domenica 27 ottobre 2013, dalle ore 10.00 – Grotte di Pradis, Clauzetto (Pn) L’Associazione Lis Aganis – Ecomuseo Regionale delle Dolomiti Friulane, il Comune di Clauzetto e l’Università degli Studi di Ferrara, in collaborazione con l’A.s.d. Semiperdo Orienteering, l’Associazione Culturale Pradis e il Gruppo Speleologico Pradis organizzano il “Paleorienteering – Archeologia per orientarsi, orientarsi per l’archeologia”, una giornata che coniuga l’aspetto storico-culturale-ambientale della Valle di Pradis a quello sportivo. Ed inoltre… Domenica 27 ottobre, oltre alle Grotte di Pradis, dove poter ammirare l’imponenza del fenomeno erosivo del Torrente Cosa, anche il Museo della Grotta aprirà dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00. Sarà l’occasione per scoprire l’affascinante mondo della grotta e la sua frequentazione fin dal Paleolitico da parte dell’uomo e degli animali. Infatti il percorso museale inizia con la ricostruzione in pelo dell’orso delle caverne (ursus spelaeus), i cui resti sono stati rinvenuti nelle cavità delle vicine Grotte, e prosegue con l’esposizione dei reperti archeologici (manufatti litici, frammenti di ceramica, armilla in bronzo) e resti ossei di cervo, marmotta, tasso riferibili ad una frequentazione da parte dell’uomo già a partire dal 10.000-9.000 a.C. fino almeno al IV-V secolo d.C.
Per motivi organizzativi è vivamente consigliata la prenotazione alle attività telefonando ai numeri tel. 0427 764425 – cell. 366 1687906 oppure inviando una mail a: [email protected]
Si consiglia un abbigliamento comodo, consono alle attività all’aperto: calzature e abiti adeguati da montagna, ovvero pedule o scarponcini impermeabili, maglia o pile e giacca impermeabile, cappello e un cambio di abiti e scarpe.

Sauris – Giallo a Sauris – Gli alberi che cambiano colore – Escursione facile – ritrovo alle 9.30 c/o Centro Etnografico a Sauris di Sopra – pranzo a casera Rioda – rientro 14.30. Ore 9.30 ritrovo c/o centro Etnografico Sauris di Sopra; Ore 9.45 partenza per Vlahe; Ore 10.30 arrivo a Forcella Festons: larici gialli e panorami; Ore 12 pausa pranzo a Casera Rioda; Ore 13.30 andar per creste, la Cresta di Monte Festons; Ore 14 discesa su Sauris e a partire dalle ore 14.45 prosciutto e birra rigorosamente di Sauris. Attrezzatura: giacca a vento, guanti, berretto di lana; consigliati binocolo e macchina  fotografica. Difficoltà EF (facile). Dislivello 600 m., Km. 9,5. Caratteristiche: il colore dei faggi, larici, i panorami. Per info 334 8149598.

facebook
675