Bearzi

Cosa fare, dove andare: guida al fine settimana 9/10 aprile 2015

friuli11Dopo una settimana quasi totalmente di bel tempo pare che la guastatura di venerdì e sabato non dovrebbe rovinare del tutto il fine settimana. Ecco allora il nostro ventaglio di proposte per passare il weekend fuori porta.

 

 

SABATO 9 APRILE

  • UDINE – CASTELLI APERTI  -LINK – Castelli Aperti torna con l’edizione di primavera sabato 9 e domenica 10 aprile e con 20 dimore che apriranno al pubblico grazie all’attività del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia.
  • CIVIDALE – NOMADI in concerto – LINK – Il rock dei Nomadi prenderà vita a Cividale del Friuli con uno spettacolo che rivisita alcune delle più grandi canzoni del gruppo, scelte tra un vastissimo repertorio, e la produzione più grintosa degli ultimi due anni. Del novembre 2015 è la pubblicazione di “Nomadi. Il sogno di due sedicenni è diventato realtà”, ultimo lavoro discografico della band in ordine di tempo. Il progetto, che segue i fortunati “Terzo Tempo”, la raccolta “Nomadi 50+1”, e l’album “Lascia il segno”, anch’esso del 2015, contiene 12 brani rivisitati mantenendo viva la voce del compianto cantante Augusto Daolio
  • UDINE – Mattoncini in città  -LINk – Il prossimo week end arriveranno un sacco di “Mattoncini in Città”, il più grande evento LEGO® della regione si svolgerà il 9 e 10 aprile negli ambienti messi a disposizione dall’istituto salesiano Bearzi di Udine.
  • FELETTO UMBERTO – Balocni fioriti – LINK – La seconda edizione di “A Feletto è primavera” sarà teatro del 2° Concorso del Balcone Fiorito.
  • OSOPPO –  Teatro friulano – LINK – Sabato 9 aprile alle ore 20.45 si alzerà il sipario sul nuovo appuntamento con il teatro in lingua friulana della stagione di Anà-Thema Teatro al Teatro della Corte di Osoppo. Andrà in scena una divertentissima commedia della compagnia di Arc di San Marc: “Cabar(n)et”.
  • GEMONA- festa dell’annunciazione – Tipica manifestazione della borgata di Taboga che prende il via venerdì 01 aprile con l’inaugurazione alle ore 18.00.
  • PRATA DI PORDENONE – Il Carnevale in Notturna è un evento unico nel suo genere, ha inizio alle ore 18.00 con la sfilata di moda, mentre la sfilata avrà inizio alle ore 20.00 con carri allegorici e dei gruppi carnevaleschi provenienti dal Friuli e dal Veneto, opportunamente illuminati per creare un’atmosfera magica con oltre mille figuranti. Per tutta la durata della sfilata ci sarà una ricca degustazione di piatti tipici e bevande, conditi con tanta allegria
  • UDINE – Teatro – Rumore fuori scena – Considerato uno dei capolavori comici di Micheal Frayn, Rumori fuori scena in tre atti descrive una compagine di attori alle prese con uno spettacolo da mandare in scena, tra equivoci e imprevisti, alternativamente sul palco e dietro le quinte.
  • PIANCAVALLO – Ciaspole 24 – Escursioni tematiche di circa 3 ore con la spiegazione della guida ore 10.00 Destinazione Valfredda  ore 15.00 Destinazione Colle di Caseratte ore 20.00 Destinazione Sotto Col Spizzat  Valido per le escursioni
  • VITO D’ASIO – escursione a la casa de lis aganis –  Facile escursione speleologica alla scoperta della grotta “Cjase des Aganis”, organizzata dalla guida speleo-canyoning nonchè maestro di speleologia del Friuli Alessandro De Santis. Ritrovo con partenza alle ore 9.30 dall’albergo Alla Posta di Anduins, in Piazza Municipio; rientro previsto alle ore 13.30.  Tel. 0427 800017
  • MONRUPINO – Percorso Gemina –  Sabato 9 aprile alle ore 12 è prevista l’inaugurazione del percorso, presso la Porta del Carso, ma la giornata di festa inizia prima: alle 9.00 infatti, l’appuntamento è nella piazza principale di Repen da dove avrà inizio un vero e proprio itinerario a tappe aperto alla cittadinanza. E’ prevista una visita guidata agli stagni di Draga e Mocilo, alla cava di Petrovizza e alla fattoria didattica e una sosta dedicata al birdwatching nel punto di osservazione di località Dol pri Mocilu. Dopo la cerimonia di inaugurazione, l’escursione prosegue lungo Gemina verso Col, il Sentiero dei Poeti, la Rocca di Monrupino e la visita guidata allo stagno Glinca.

DOMENICA 10 APRILE

  • UDINE – CASTELLI APERTI  -LINK – Castelli Aperti torna con l’edizione di primavera sabato 9 e domenica 10 aprile e con 20 dimore che apriranno al pubblico grazie all’attività del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia.
  • UDINE – Mattoncini in città  -LINk – Il prossimo week end arriveranno un sacco di “Mattoncini in Città”, il più grande evento LEGO® della regione si svolgerà il 9 e 10 aprile negli ambienti messi a disposizione dall’istituto salesiano Bearzi di Udine.
  • FELETTO UMBERTO – Balocni fioriti – LINK – La seconda edizione di “A Feletto è primavera” sarà teatro del 2° Concorso del Balcone Fiorito.
  • FORNI DI SOTTO – Escursioni – LINK – Il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane è un vero e proprio paradiso per l’escursionismo di tipo naturalistico ed il trekking; attività garantite da un’adeguata rete di sentieri e da numerose strutture d’appoggio (casere – ricoveri, bivacchi).
  • BORDANO – Trail delle farfalle – LINK – Gara individuale ; si parte dalla Casa delle Farfalle a Bordano, si costeggia il fiume Tagliamento per un paio di km fino a prendere il sentiero CAI 837 che porterà sul Monte Brancot e sulle cime 3 Corni, si scende verso Interneppo fino alla strada provinciale per poi risalire verso il Monte Festa, dopo 3 km circa devieremo per il sentiero del Monte San Simeone fino alla chiesetta, a questo punto si scenderà fino all’arrivo posto a Bordano.
  • RADUNO AUTO D’EPOCA – LINK – Il Club friulano veicoli d’epoca (CFVE) ha ripreso la propria attività con nuovo slancio e per domenica 10 aprile ha indetto il tradizionale raduno di primavera “Risveglio dei motori” che segna l’inizio del programma annuale dei raduni e delle iniziative che coinvolgono gli oltre 400 collezionisti friulani.
  • STOLVIZZA – La bella strada – Ritrovo 08.45 presso il Bar all’Arrivo di Stolvizza di Resia. La Ta lipa Pot è un percorso circolare permanente che si sviluppa attorno alla frazione di Stolvizza. All’ingresso del paese si imbocca il sentiero che si snoda tra boschi cascate e ruscelli, e lungo il quale è possibile sostare e rifocillarsi presso le baite presenti.. L’anello è facilmente fruibile ed accessibile nel
    corso di gran parte dell’anno, ed offre, a tutti coloro che lo percorrono, l’opportunità di conoscere un territorio di notevole interesse ambientale, storico e culturale.
    Dopo l’escursione seguirà una visita guidata al museo dell’arrotino.
  • GEMONA- Festa dell’annunciazionae – Tipica manifestazione della borgata di Taboga che prende il via venerdì 01 aprile con l’inaugurazione alle ore 18.00.
  • LATISANA – Festa dei fiori – Con l’arrivo della primavera, questa è l’occasione giusta per portare un po’ di allegria con un fiore! Il centro del paese si riempie di boccioli e piante di ogni genere, vivaisti con piante orto giardino, da balcone e da frutto, hobbisti, artigianato e prodotti tipici del territorio daranno inizio alla nuova stagione con una giornata all’insegna dei colori e della natura.
  • CERCIVENTO – Escursione strada romana – Da Cercivento di Sotto, su sentiero, si raggiunge il Rio Vignes e poi si prosegue su una pista forestale (CAI 161) fino ad un grande ponte sospeso. Proseguendo sulla sx e superando una cappella, si arriva agli stavoli Raut (punto più alto della nostra escursione). Adesso si scende a Placcis e lasciando sulla dx la borgata di Cleulis e superando il ponte sul Rio Collalto, si arriva ad un agriturismo; ora in salita fino ad uno stavolo recintato e poi si scende su sentiero all’abitato di Timau. Per il rientro si costeggia il campo di calcio e, attraversando un guado, si raggiunge la casa cantoniera e poi su strada il bar “da Pakai”. Da qui in breve si arriva alle auto lasciate per tempo con le quali si torna al punto di partenza di Cercivento. info – 348.0856673
  • PAULARO – CJASPAULAR – Escursione con le ciaspole in zona Lanza. Ritrovo alle 7.30 c/o Piazza Nascimbeni, durata 6 ore circa. Costo 10,00 euro (comprensivo di assicurazione obbligatoria e buono pasto), possibilità di noleggio ciaspole e bastoncini su prenotazione (5,00 euro). Iscrizioni entro le ore 12.00 del giorno precedente l’uscita
  • MEDUNO – Marcia della Val Meduna – 20 edizione della storica Marcia della Val Meduna che prevede tre percorsi da 6, 12 e 24 km. Info ai numero 042786374 – 3331804632
  • RESIA – I colori della primavera – Escursione naturalistica a cura della guida Leila Meroi, destinazione Ta Lipa Pot Ritrovo 8.45 presso il Bar All’Arrivo a Stolvizza .
    Quota individuale di partecipazione: 15 Euro ad adulto – compreso buono caffè – I bambini/ragazzi fino a 15 anni gratis. Minimo 10 iscritti  Le iscrizioni dovranno pervenire entro le ore 17.00 del giorno prima l’attività
  • PREPOTTO – Marcia primaverile – L’associazione sportiva SK Devin – sezione escursionismo, organizza la seconda Marcia primaverile Mirko Škabar domenica 10 aprile con partenza alle 8.30 da Prepotto/Praprot (fermata dell’autobus nel centro del paese) ed arrivo a Rupingrande/Repen (rifugio Pod Rupo).  Il percorso è facile su pendii attraverso il confine italo-sloveno con 180 m di dislivello e percorribile in 4 ore circa.  La quota d’iscrizione è di 2,00 euro e prevede un rinfresco finale
  • PULFERo – Camminata a Montefosca – Stupizza-Erbezzo-Goregnavas-S.Andrea-Montefosca-Stupizza Dislivello: 740 m Lunghezza Km. 9. Tempi: 5 h Sentieri Difficoltà: Escursionistico Sentieri CAI 723-725 )
    PARTENZA CIVIDALE (vecchia stazione) ore 8,30 RITROVO A STUPIZZA (passerella) ore 8,45 RITROVO gastronomico a Tarcetta presso (ANA Pulfero) ore 15,30
  • SAN LEONARDO – Camminata tra gli invisibili – Andremo alla scoperta del lato magico e nascosto delle Valli del Natisone.
    Visiteremo la “Banca di Merso” a Merso di Sopra, sede dell’arengo e di antiche autonomie, per poi giungere, costeggiando la sinistra orografica del torrente Cosizza, al paese abbandonato di Cišnje, con volti e voci da evocare. A Cravero entreremo in una delle più belle chiesette votive delle Valli e sul dorso inclinato di un costone montuoso saliremo in cima ad una torre campanaria per respirare il paesaggio circostante.
facebook
833