Costi politica: Narduzzi come Tanzi, distruggeva i documenti con la GDF nei corridoi

La prima immagine che viene alla mente è quella di Calisto Tanzi: si racconta che mentre la finanza stava entrando  per arrestarlo per l’enorme Crac Parmalat il presidente del gruppo era col piccon ein mano che stava distruggendo i computer della contabilità. Come ricostruzione ci è sempre sembrata un po’ hollywoodiana. Qualcosa del genere sarebbe successo però, – secondo quanto riporta il Messaggero Veneto – nella sede del consiglio regionale a trieste quando la Guardi di Finanza stava entrando a palazzo per recuperare gli scontrini dei rimborsi consiliari. La scena, se fosse un film sarebbe architettata così (alcune scene sono frutto di fantasia) :

  • primo piano di Narduzzi che guarda fuori dalla finestra.
  • campo largo su piazzale Oberdan dall’alto con le camionette della finanza che si fermano davanti all’ingresso e i finanzieri scendono (dettagli piedi che scendono  – camera bassa)
  • dettaglio viso Narduzzi – riflesso sulla lente dell’occhiale del movimento nel piazzale
  • Finanza all’ingresso con mandato di perquisizione con gli uscieri che rispondono “Cossa Xè?”
  • dal primo piano del mandato si stacca direttamente sul dettaglio della trita documenti che sta distruggendo gli scontrini che narduzzi sta spingendo all’interno della macchina
  • campo largo nel salone del consiglio regionale con la finanza che entra con macchina da presa che da fondo corridoio si ferma  sopra i finanzieri che cominciano a salire gli scalini
  • Narduzzi nel suo ufficio con l’aiuto della segretaria estrarre dagli archivi decine di fogli e li distrugge alla rinfusa
  • c’è una gran confusione nell’ufficio di Narduzzi che nella concitaizone cade e travolge una piccola statua di Alberto da Giussano che cade a terra e si distrugge in mille pezzi.
  • Narduzzi guarda i frammenti della statua e ne raccoglie i pezzi. In quel momento la Finanza bussa alla porta

Narduzzi secondo quanto sarebbe stato accertato sarebbe riuscito a distruggere documentazione per 37mila e 700 euro su 238 mila.

Lascia un commento

500