Costi politica: Serracchiani “Riduzione drastica finanziamenti ai gruppi consiliari è priorità”

I primi atti della Giunta – ha spiegato la presidente Serracchiani – hanno voluto tenere fede a due azioni prioritarie previste dal programma elettorale: costi della politica e struttura organizzativa dell’Amministrazione Regionale, in vista della modifica del Regolamento di Organizzazione. Sul contenimento dei costi della politica, alcuni interventi normativi saranno oggetto di un disegno di legge di iniziativa giuntale, mentre altri saranno portati all’attenzione del Consiglio regionale per un’autonoma iniziativa dello stesso. Saranno ridotti drasticamente i trasferimenti a favore dei gruppi consiliari. Sarà abrogato l’istituto dell’assegno vitalizio e saranno riviste le indennità di funzione di presidente di Giunta, assessore e presidente del Consiglio. Sarà effettuato un approfondimento sulle indennità di fine mandato e di fine carica. Ulteriore misura oggetto di abrogazione dovrà riguardare il rimborso forfettario delle spese di vitto e dovrà essere effettuata una revisione della disciplina del rimborso delle spese concernenti l’utilizzo dell’automobile.
Per quanto attiene alle indennità spettanti ai consiglieri e agli assessori, le stesse dovranno essere ridotte, utilizzando quale parametro di riferimento le indennità spettanti al sindaco del Comune capoluogo. Dovrà inoltre essere abrogato il fondo riservato del presidente della Regione, che fin da subito non sarà più utilizzato. In merito al riordino della struttura organizzativa dell’Amministrazione Regionale ”ricercheremo, ha annunciato Serracchiani – la massima uniformità del modello organizzativo, accorpando in maniera omogenea e razionale le materie di competenza delle strutture direzionali, per renderle adeguate a fronteggiare le emergenze, valorizzando nel contempo le competenze interne. Per quanto riguarda le direzioni centrali, è mio intendimento proporre alla Giunta una serie di modifiche al Regolamento di Organizzazione.

Lascia un commento

325