Covid: Riccardi, sospese prenotazioni e somministrazioni Astrazenca

Palmanova, 16 mar – “Dopo la sospensione precauzionale delle
somministrazioni del vaccino Astrazeneca, vengono temporaneamente
interrotte anche le prenotazioni per le vaccinazioni a favore
delle categorie dei servizi essenziali a cui era destinato il
siero”.

Ne dà conto il vicegovernatore con delega alla Salute del Friuli
Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, il quale precisa che “in
attesa dei pronunciamenti dell’Ema, le somministrazioni che erano
già state prenotate (circa 3000 dosi) e che sono sospese,
verranno riprogrammate quando sarà dato il via libera. Sarà cura
del Centro unico di prenotazioni ricontattare le persone che si
erano prenotate. Per il momento anche tutte le nuove prenotazioni
per l’inoculazione di Astrazenca sono bloccate, mentre le
vaccinazioni Pfizer procedono come programmato”.

Riccardi ha poi ricordato l’ordinanza del commissario
straordinario per l’emergenza Covid-19, Francesco Paolo
Figliuolo, i cui concetti sono già stati applicati in Friuli
Venezia Giulia fin dall’inizio della campagna vaccinale.
L’ordinanza non deve indurre i cittadini a raggiungere i punti
vaccinali creando assembramenti.

“Il documento nazionale dispone come le dosi di vaccino
eventualmente residue a fine giornata, qualora non conservabili,
possono essere eccezionalmente somministrate per ottimizzare
l’impiego evitando sprechi, in favore di soggetti comunque
disponibili al momento, secondo l’ordine di priorità individuato
dal piano nazionale” ha spiegato Riccardi, esplicitando come “le
Aziende sanitarie regionali continueranno a contattare le persone
che ne hanno diritto affinché nessuna dose vada sprecata”.

A fine giornata le dosi a riserva possono oscillare fra le 9 e le
5 al massimo.
ARC/LP/al

Powered by WPeMatico

271