Crescita occupazionale grazie al corso “TECNICO DELLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO”

A fine maggio si è conclusa la prima edizione del corso di qualifica in TECNICO DELLA SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO finanziato dal Fondo Sociale Europeo FSE+ che ha permesso di formare e qualificare 11 allievi, non solo come tecnici ma anche come Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione (RSPP).

Un percorso formativo della durata di 500 ore, di cui 180 in stage, che la Fondazione SALESIANI FP – INE – i.s. – CFP BEARZI ha fortemente voluto in seguito non solo alla tragica perdita di Lorenzo Parelli, ma come impegno attivo nella divulgazione della cultura della sicurezza.

Il corso, articolato da una didattica ricca e diversificata, prevedeva anche le certificazioni per gli addetti al primo soccorso operanti nelle aziende dei Gruppi B e C, quella per Esecutori di Basic Life Support Defibrillation non sanitari e infine quella per Addetti Antincendio in attività di Livello 3 tipo 3-FOR.

A completamento delle competenze estremamente tecniche richieste dalla figura professionale, gli allievi hanno esplorato quelle più trasversali, come la capacità di problem solving e la gestione delle emergenze nel sistema delle relazioni e della comunicazione.

La ricaduta occupazionale positiva riscontrata alla fine del percorso ha contribuito ulteriormente a rafforzare la convinzione e l’impegno della Fondazione SALESIANI INE – i.s. – CFP BEARZI nel proseguire la strada intrapresa. Questo esempio dimostra come la diffusione di una cultura della sicurezza non sia solo un dovere morale e sociale, ma anche un investimento strategico per il futuro. Promuovere ambienti di lavoro sicuri e sani, infatti, significa creare le condizioni per una maggiore produttività, efficienza e innovazione, favorendo così la competitività delle imprese e la crescita dell’occupazione.