Bearzi

CULTURA: DIBATTITO SU ART BONUS AL TEATRO VERDI DI TRIESTE

Trieste, 18 mag – Incentivare gli interventi dei privati nella
cultura attraverso sgravi fiscali. L’Art bonus, istituito a
livello nazionale nel 2014, è stato al centro di un dibattito
pubblico organizzato oggi dalla Fondazione Teatro lirico Giuseppe
Verdi nella sala del ridotto “Victor de Sabata” a Trieste. Al
dibattito ha partecipato anche l’assessore regionale alla Cultura
Gianni Torrenti.

L’Art bonus è un provvedimento che consente alle imprese o ai
privati cittadini che effettuano donazioni a favore di progetti
nel campo della cultura di godere di un credito d’imposta del 65
per cento. Con questa formula è possibile finanziare interventi
sui beni culturali, istituiti pubblici (musei, biblioteche,
parchi archeologici, fondazioni lirico-sinfoniche, teatri),
strutture che svolgono attività nello spettacolo.

Ad oggi in Italia, dove il bonus è operativo di fatto dall’anno
scorso, sono state effettuate donazioni per quasi 78 milioni di
euro da 2.596 mecenati (per il 65 per cento si tratta di privati
cittadini) e a favore di 590 enti registrati.

Secondo Torrenti gli investimenti dei privati per progetti mirati
possono rappresentare un fattore di coinvolgimento della
comunità. Un maggiore interesse collettivo nei confronti della
cultura, inoltre, potrebbe comportare anche un elemento di
incentivo anche per le istituzioni pubbliche nell’aumentare gli
investimenti in questo settore.
ARC/RU/ppd

Powered by WPeMatico

facebook
364