Cultura e sport: Gibelli, molto soddisfatti avvio domande ristori

Trieste, 1 mar – “Siamo molto soddisfatti dell’andamento della
prima giornata in cui era possibile fare richiesta dei contributi
regionali di ristoro per le attività culturali e sportive”.

Lo ha affermato l’assessore del Friuli Venezia Giulia alla
Cultura e allo Sport Tiziana Gibelli, commentando i dati Insiel
sull’afflusso delle domande: alle 16:00 di oggi ne risultavano
trasmesse 324. Dai monitoraggi della società informatica risulta,
inoltre, che altre 500 richieste di ristoro circa siano in fase
di compilazione e perfezionamento.

“Va evidenziato – così Gibelli – che oggi è il primo giorno in
cui, in base al decreto Semplificazioni, è necessaria la carta
d’identità elettronica per accedere ai servizi dei siti web della
pubblica amministrazione. Ricordo che per gli aventi diritto ai
ristori legati a cultura e sport c’è tempo fino al 15 marzo per
inoltrare la richiesta, mediante Spid oppure carta regionale dei
servizi purché abilitata”.

Secondo quanto ha osservato l’assessore regionale, “la scelta di
non fare ricorso al click day si sta rivelando vincente, perché
tutte le domande possono essere evase ordinatamente. Soprattutto,
chi non era al corrente della necessità di doversi dotare dello
Spid a partire da oggi – ha aggiunto – ha il tempo di
attrezzarsi”.

I codici Ateco ammessi ai ristori in questione sono 31 e la
scadenza di inoltro della domanda è fissata alle ore 16.00 del 15
marzo. Il contributo a fondo perduto è di 1.500 euro per ciascun
beneficiario. Si stima che la platea degli aventi diritto si
aggiri intorno ai duemila soggetti.

“Dall’approvazione della legge in Consiglio regionale ci siamo
mossi a velocità record per attivare il bando. Aver favorito lo
scaglionamento delle domande anziché la loro esplosione – ha
concluso Gibelli – sta rappresentando un vantaggio per tutti: per
gli aventi diritto, che si risparmiano un inutile stress, per il
personale preposto degli uffici, che ha modo di verificare la
congruità e la correttezza delle richieste senza esserne oberato,
e per il sistema informatico, messo al riparo dal rischio crash”.
ARC/PPH/ma

Powered by WPeMatico

199