Telegram

Cultura: Torrenti, ChIMERA conferma leadership nazionale Fvg

Trieste, 7 mar – Si è svolto oggi a Trieste un workshop tra gli
stakeholder regionali del settore delle industrie culturali e
creative per la definizione di un action plan strategico per lo
sviluppo di cluster innovativi nell’ambito dell’audiovisivo.

L’incontro, promosso dalla direzione regionale Cultura, si
inserisce nell’ambito del progetto europeo ChiMERA, finanziato
dal Programma Interreg Mediterranean.

“Il progetto ChIMERA – ha commentato a margine l’assessore alla
Cultura del Friuli Venezia Giulia, Gianni Torrenti – conferma il
ruolo di primo piano della nostra Regione nel panorama delle
imprese culturali e creative in cui stiamo rafforzando una vera e
propria leadership a livello nazionale”.

Gli spunti raccolti oggi da operatori dei parchi tecnologici,
imprenditori e rappresentanti dell’associazionismo contribuiranno
alla stesura di un’analisi swot del contesto regionale del
settore dell’audiovisivo e forniranno elementi utili per lo
sviluppo di policies regionali.

“Le imprese di questo settore – ha aggiunto Torrenti – si sono
dimostrate sia a livello nazionale che europeo in grado di
rappresentare un crescente dinamismo che emerge anche dal
confronto tra gli stakeholder. Occasioni come questa del world
cafè ci consentono di comprendere al meglio la grande vivacità
del settore”.

“L’obiettivo comune – ha concluso l’assessore reginale alla
Cultura – è quello di potenziare le competenze attraverso il
confronto e allo sviluppo di relazioni che hanno già dimostrato
di poter creare le condizioni per nuove occupazioni”.

L’obiettivo principale di ChiMERA è quello di supportare gli
attori pubblici e privati del settore delle imprese culturali e
creative nell’implementazione delle proprie capacità innovative
attraverso il rafforzamento della cooperazione tra imprese,
centri di ricerca, enti pubblici e società civile a livello sia
regionale, che europeo, puntando alla creazione di clusters
innovativi che possano lavorare a livello transnazionale e
beneficiare di servizi specifici per le imprese culturali e
creative (strumenti finanziari, costituzioni di reti,
match-making a livello europeo).

ARC/COM/fc

Powered by WPeMatico

facebook
705