Bearzi

Curiosi del territorio

Presentata in Municipio mercoledì 31 agosto, nel corso di una conferenza stampa, la 30° edizione di “Curiosi del territorio”, lo stage internazionale per Operatori turistico-culturali e Scambi Commerciali, promossa dall’IRSE e realizzata con la collaborazione e il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Turismo FVG, Fondazione CRUP, Banca Popolare FriulAdria – Crédit Agricole, Centro Iniziative Culturali Pordenone, Comune di Pordenone, Provincia e con il coinvolgimento di enti, consorzi e associazioni.

Ai 24 giovani che parteciperanno allo stage dal 4 al 25 settembre, verrà offerta la possibilità di conoscere e promuovere il Friuli Venezia Giulia attraverso, incontri, esperienze e dialoghi con le realtà istituzionali, produttive e culturali del territorio. Provenienti da 14 paesi europei, hanno conoscenze multilinguistiche ed esperienze lavorative anche nell’ambito italiano.

«Il sindaco Alessandro Ciriani – ha commentato l’assessore alla cultura Pietro Tropeano – anche quand’era il presidente della Provincia, ha sempre apprezzato questa iniziativa ed ora nella nuova funzione di primo cittadino di Pordenone, rinnova il suo impegno a sostenere il progetto. Come amministrazione condividiamo questo percorso aperto ai giovani che offre loro opportunità di crescita e scambio di esperienze per cui potranno approfondire la conoscenza della vivacità del tessuto culturale, economico e sociale della nostra realtà».

Per com’è strutturato “Curiosi del territorio” consente di mettere in risalto la nostra Regione con le sue peculiarità dal punto di vista culturale, turistico, ambientale ed enogastronomico, ma anche per quanto riguarda la dinamicità imprenditoriale ed industriale. Per questi “Curiosi” l’arricchimento globale scaturito di vari incontri, sarà sicuramente una progettualità concreta e reale e certamente non un semplice evento di cosmesi urbana.

All’incontro sono intervenuti la presidente dell’IRSE Laura Zuzzi che ha illustrato l’iniziativa con la presidente la presidente del Centro Iniziative Culturali Pordenone Francesca Vassallo accompagnate da un nutrito staff dell’organizzazione. Il direttore generale di Confindustria Paolo Candotti ha ribadito l’appoggio all’ iniziativa poiché anche questo è un modo di aprire il mondo dell’impresa all’internazionalizzazione e per la FriulAdria Credit Agricole, il direttore territoriale Massimo Ritella stimando la valenza positiva dell’iniziativa, ha confermato il sostegno economico dell’istituto.

Powered by WPeMatico

facebook
662