Da Palmanova sono partiti altri 9 tecnici per dare aiuto in Abruzzo

soccorritori neve 2

Sono partiti oggi alle 7 da Palmanova altri 9 tecnici – cinque provenienti da Trieste e gli altri quattro da altre zone del Friuli – con competenze alpinistiche e speleologiche per dare il cambio ad una delle squadre operative in Abruzzo. Un avvicendamento necessario dopo quattro giorni di lavori molto intensi. Domani sera rientreranno in Friuli Venezia Giulia sette dei dieci tecnici che in questi giorni hanno operato in autonomia, prima nel teramano e poi ad Arsita e Pietracamela in collaborazione diretta con il sindaco. Grandi difficoltà di movimento e azione, fronteggiati con elevata competenza tecnica dai volontari del Soccorso Alpino e Speleologico friulano grazie alla conoscenza approfondita delle manovre da eseguire legati alle corde. Oggi a Pietracamela e nella vicina frazione di Intermesoli, i tecnici del CNSAS – FVG si sono divisi in due gruppi per continuare a sgomberare tetti carichi di neve dall’alto peso specifico. Sono state alleggerite le coperture di tre edifici, tra cui quello dell’abitazione di una persona disabile e quello del municipio di Pietracamela, risalente al XVIII secolo. Proprio qui il sindaco ha deciso di spostare la sede operativa per le operazioni dei prossimi giorni.

cavallo neve

Episodio di rilievo della giornata odierna è stata la chiamata per soccorrere dei cavalli in pericolo. Uno era rimasto bloccato nella neve profonda esausto ed è stato liberato dai Vigili del Fuoco di Bellinzona.
L’altro si trovava su un ripido costone roccioso, bloccato tra due faglie di distaccamento di una valanga, dette bocche di balena. Due tecnici del CNSAS – FVG si sono calati nel punto più ripido legati alle
corde ed hanno operato lavorando per ore in posizione pericolosa ed esposta al possibile distacco di valanga per scavare un invito nella neve al cavallo, che era spaventato e imbizzarrito, in direzione della parte di pendio meno ripida, da dove è riuscito ad uscire.

facebook
1.982