Dal 5 luglio “Art in Cort” a Palazzo Mantica per UdinEstate 2021

Tra le novità dell’edizione 2021 di UdinEstate, la rassegna estiva promossa dal Comune di Udine, ci sarà “Art in Cort”, una variegata proposta culturale che si svolgerà nella prestigiosa cornice della corte interna di Palazzo Mantica in Via Manin 18, sede della Società Filologica Friulana che organizza e coordina la manifestazione.

Il titolo della rassegna è indicativo: diverse espressioni artistiche (Art) si svolgeranno nella corte interna del Palazzo Mantica (in Cort) tra musica e incontri sulla storia dell’arte friulana e letteratura in marilenghe.

Da luglio a settembre sono in programma oltre 15 eventi, in collaborazione anche con altre istituzioni culturali cittadine e non solo.

Il ricco calendario inizierà nella settimana che precede la solennità dei Santi Ermacora e Fortunato, patroni della città di Udine e del Friuli. Lunedì 5 luglio, alle ore 19, è in programma “San Simon in Cort”, un incontro che intende presentare al pubblico udinese gli scrittori vincitori più importante premio letterario in lingua friulana, promosso dal Comune di Codroipo. Il giornalista Walter Tomada dialogherà con Raffaele Serafini, plurivincitore del “San Simon”, in merito alla sua opera letteraria e all’importanza della scrittura in marilenghe.

Mercoledì 7 luglio, sempre alle 19, per gli “Incuintris in Cort”, Liliana Cargnelutti discuterà con Francesca Venuto sulla mostra che la città sta dedicando a Giovanni da Udine. L’incontro viene organizzato in collaborazione con l’Associazione Udinese Amici dei Musei e dell’arte.

A concludere la prima settimana, giovedì 8 luglio alle 19, per “Musiche in Cort”, il concerto “Le sonate per violino e strumento a tasto in Friuli e dintorni” proposto dal Complesso gli archi del Friuli e del Veneto, direttore e violino principale Guido Freschi.

«Siamo grati al Comune di Udine – dice il Presidente della Società Filologica Friulana Federico Vicario – per questa occasione di collaborare, nel ricco programma di UdinEstate, promuovendo anche le tradizioni, la lingua e la storia del Friuli in un luogo di incontro dove la nostra Società, dopo i lunghi e difficili mesi che abbiamo vissuto, è lieta di accogliere il pubblico».

La rassegna “Art in Cort” proseguirà per tutto il mese di luglio e si concluderà in occasione di Friuli Doc a settembre. La manifestazione è organizzata nella piena osservanza del Protocollo condiviso per il contrasto della diffusione del virus SARS-CoV-2. L’ingresso agli incontri è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili; in caso di maltempo gli incontri si tengono nel salone d’onore di Palazzo.

facebook
409