Aperitivo a Grado

Damatrà ad Aquileia

facebook

Aquileia – I bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria di Aquileia parteciperanno a “La cjase, il Lûc, la famee, lis storiis, lis peraulis che la contin”, un progetto di avvicinamento alla lingua friulana e conoscenza del territorio promosso dal dirigente scolastico della dalla Direzione didattica di Aquileia Laurino Nardin, e realizzato dalla cooperativa Damatrà. Da oggi (martedì 28 aprile) fino a metà maggio.

Il progetto si articola in tre fasi la narrazione, l’esperienza diretta e il laboratorio creativo. In un primo incontro i bambini conosceranno le avventure di Marco Polo; in un secondo scopriranno le materie di cui sono fatte le case e in terzo diventeranno “muratori” e costruiranno la propria casa fatta di immagini, parole e materie.

Il percorso prevede il coinvolgimento dei bambini in incontri suggestivi ed emozionanti attraverso le storie, per arrivare a guardare anche i muri, le strade, i portoni o le scalinate del loro paese come “portatori” di storie da raccontare. Le attività si svolgeranno presso casa Tarlao.

Obiettivo finale è che ogni bambino sia in grado di raccontare in maniera personale ed originale le case del suo paese. A conclusione delle attività sarà realizzata una pubblicazione con i disegni dei bambini, a testimonianza del percorso vissuto per i più piccoli e come racconto dei paesi visti attraverso lo sguardo di un bambino per gli adulti.

424