Bearzi

Damatrà – racconti per bambini a Tavagnacco

Dal 15 aprile al 6 maggio, la rassegna di incontri per i bambini delle scuole primarie e dell’infanzia.

Mentre l’amministrazione comunale sta andando in stampa con il bando di concorso della terza edizione di Estroverso, premio internazionale di traduzione di opere della letteratura d’infanzia dalle lingue dell’Est Europa all’italiano ed al friulano, promosso dal Comune di Tavagnacco, la cooperativa Damatrà animerà le opere vincitrici e segnalate nelle scorse edizioni del concorso. La rassegna si svolge dal 15 aprile al 6 maggio, prima con iniziative rivolte alle scuole e poi con attività aperte a tutti i bambini.

Le attività a scuola, si svolgeranno dal 15 al 17 aprile all’Istituto comprensivo di Tavagnacco, per i bambini delle classi III e IV delle scuole primarie di Tavagnacco, Addegliacco, Colugna e Feletto Umberto, coinvolgendo un totale di 12 classi.

Si tratterà di brevi incursioni narrative, all’interno dell’orario scolastico per dare ai bambini e agli insegnanti degli assaggi di storie che, grazie a “Estroverso”, oggi possono essere raccontate. Un breve viaggio nei paesi dell’Est Europeo e un’occasione questa per parlare di Europa. L’obiettivo è quello di far conoscere alcune delle storie che sono state tradotte in questi anni grazie al concorso. A conclusione dell’incontro, la rassegna “Storie da est a ovest” e in particolare il primo appuntamento realizzato da Damatrà dal titolo “ Le storie di Estroverso” che si terrà il 22 aprile.

Le attività aperte a tutti si svolgeranno invece dal 22 aprile al 6 maggio, con una rassegna di racconti al Centro civico di Tavagnacco, ogni mercoledì alle 16.30. Le iniziative si svolgono a ridosso della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore che cade il 23 aprile.

“La conoscenza e la promozione del plurilinguismo – dice il sindaco di Tavagnacco Mario Pezzetta – passa attraverso la conoscenza e la promozione anche delle lingue minoritarie. Ciò avviene in particolare nella nostra regione che vive nella condizione privilegiata di essere cuore d’Europa, vantando così un patrimonio linguistico unico ed eterogeneo, ponte verso l’area mitteleuropea. L’amministrazione comunale – continua Pezzetta – vuole così promuovere la diffusione di testi rivolti ai bambini perché è convinta che solo guardando con attenzione ai più piccoli si potrà costruire una grande Europa di popoli”.

Le lingue straniere delle scorse edizioni del concorso sono state: l’ungherese, il ceco e lo sloveno (1^ edizione), l’albanese, il croato e lo slovacco (2^ edizione), le lingue selezionate per l’edizione che si terrà quest’anno sono invece: il russo, il rumeno ed il serbo.

Gli altri appuntamenti della rassegna sono invece focalizzati sulla lingua friulana. Di seguito il calendario degli appuntamenti:

22.04.2009 ore 16.30

I RACCONTI DI ESTROVERSOa cura della Cooperativa Damatrà

Storie liberamente tratte dalle traduzioni vincitrici del concorso Estroverso

(ad utenza libera libera, in età di scuola primaria)

29.04.2009 ore 16.30

A CHEI CU LA BARETE NISSUN GJI LA PETEcun Lussia di Uanis e Guido Carrara

Cjançons, rimarolis pal futûr e contis furlanis par une ore buine di ligrie

(jentrade libare, etât de scuele primarie)

06.05.2009 ore 16.30

IL MAGO CANTASTORIE E IL PRATOcun Adriano Venturini

Contis animadis, zûcs struturâts, cjançons e rimarolis par un percors ludic e didatic

(jentrade libare, etât de scuele de infanzie)

13.05.2009 ore 16.30

PÀ TACHITI LÀ…par cure de Associazione culturale 0432 théâtre numérique

Conte furlane tradizionâl rivisitade, contade a dôs vôs e compagnade de fisarmoniche

(jentrade libare, etât de scuele primarie)

facebook

Lascia un commento

493