Bearzi

Dayli: sono 400 i lavoratori a rischio in FVG

L’amministratore delegato di Dayli Italia Giancarlo Sachs ha dichiarato che oltre alla chiusura di tutte le trattative in atto per eventuali cessioni di punti vendita a terzi, l’assemblea dei soci ha ritirato ogni mandato finanziario a Dayli Italia. In questo modo lo stesso amministratore delegato sarà costretto a chiedere al tribunale di Udine l’ammissione al concordato preventivo. Al momento nei conti correnti bancari dell’azienda, c’è una disponibilità di circa 850 mila euro che, su richiesta delle parti sociali, saranno utilizzati per pagare parte della 14esima dei dipendenti. Giancarlo Sachs si è impegnato ad effettuare i bonifici immediatamente.
L’azienda intanto ha chiesto un incontro al Ministero del lavoro e delle politiche sociali con il fine di allargare la cassa integrazione guadagni, prevista dall’accordo del 21 giugno, che prevede le zero ore per tutto il personale

facebook

Lascia un commento

350