DECRETO RILANCIO: smart work, incentivo bici, bonus imprese, ecobonus, cassa integrazione

Il governo vara la maxi manovra da 55 miliardi. Reddito di emergenza da 400 a 800 euro per chi ha Isee sotto 15mila euro, bonus vacanze da 500 euro per le famiglie con reddito sotto i 40mila, ammortizzatori sociali più veloci, assunzioni di insegnanti e infermieri, sconti su affitti e bollette delle attività commerciali e stop Irap per le imprese con fatturato sotto i 250 milioni

Qui l’elenco di tutti i bonus

Conte: “Ci sono persone rimaste senza lavoro e senza reddito, commercianti che rischiano di chiudere, imprenditori in assoluta incertezza sul futuro: un grido d’allarme che non ci è mai sfuggito. Una fotografia dolorosa del Paese che conosciamo e per questo ci siamo impegnati al massimo facendoci carico di questa difficoltà. Ce l’abbiamo messa tutta. Abbiamo impiegato un po’ di tempo ma posso assicurarvi che non abbiamo impiegato un minuto di più di quello strettamente necessario per un testo cosi complesso, pari a due leggi di Bilancio. Una manovra che “non solo fronteggia l’emergenza ma contiene anche le premessa per la ripresa”.

“Confidiamo di erogare gli ammortizzatori ancora più speditamente di come accaduto fino ad adesso. Non ci sono sfuggiti i ritardi e cerchiamo di rimediare”

“Per i lavoratori ci sono 25,6 miliardi di euro, ci sono le risorse per rafforzare cassa integrazione e bonus autonomi, ammortizzatori sociali ed economici che proteggono i lavoratori e consentono alle imprese di preservare l’integrità produttiva. Ci sono 15-16 miliardi per le imprese, che verranno erogati in varie forme dalle più piccole fino alla possibilità di capitalizzare le più grandi. 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato” (con stop a rata Irap di giugno. Viene eliminata la prima rata Imu per alberghi e stabilimenti balneari e per l’occupazione di suolo pubblico. Bar e ristoranti non pagheranno la Tosap”.

C’è il promesso “reddito di emergenza per due mesi da 400 fino a 800 euro destinato a famiglie con Isee a 15mila euro. “Ora dobbiamo attivare gli aiuti economici soprattutto a chi non ha ricevuto nulla e fare in modo che arrivino in maniera rapida, semplice e veloce”, ha commentato Conte. Per tutte le famiglie con Isee inferiore a 40mila euro viene messo in campo un bonus vacanze e “per le ristrutturazioni green non si spenderà un soldo”.

Per professionisti ed autonomi, ha spiegato il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli, “viene riproposto il bonus da 600 euro per una mensilità per la medesima platea del Cura Italia e viene ampliato (a 1000 euro, ndr) per una terza mensilità per alcune platee più colpite dalla crisi economica. E’ uno stanziamento da quasi 4,5 miliardi di euro”.

Una maxi manovra da 55 miliardi, i cui quasi 260 articoli contengono misure per i lavoratori, le imprese, la protezione civile, la scuola, lo sport, la cultura. Ci sono 3,2 miliardi per la sanità e 1,4 per università e ricerca: consentiranno l’assunzione, tra l’altro, di 4.000 nuovi ricercatori.

1.449