Bearzi

Di Natale: “Se vinco il Mondiale mi ritiro”. Ma sarà vero?

livorno_udinese-8Proprio così: Totò Di Natale, bomber bianconero in procinto di disputare i mondiali in Sudafrica ha dichiarato al setitmanale CHI (in edicola il 14 aprile) che se dovesse alzare al cielo la coppa del mondo il prossimo luglio smetterà di giocare a calcio? Boutade o realtà?Il primo a svenire sulla poltrona sarà stato sicuramente il Paron Pozzo che ha il campione partenopeo sotto contratto e che si vedrebbe privato del gioiello della squadra appena premiato come miglior cannoniere bianconero di tutti i tempi.

Certo pare difficile immaginare che dopo la sua migliore annata di sempre Di Natale rinunci a giocare ancora qualche anno sui campi della serie A.

“Se vinciamo, smetto di giocare. Lo giuro”. Antonio Di Natale, capocannoniere della serie A, lancia sulle pagine del settimanale “Chi” (in edicola domani), la sua scommessa in caso di vittoria dell’Italia ai Mondiali di calcio in Sudafrica. Di Natale ha posato con altri giocatori della Nazionale per la nuova campagna di intimo di Dolce & Gabbana e tutti hanno svelato i loro propositi in caso di vittoria. “Farò un tatuaggio. Però devo trovare la frase a effetto da scrivere”, svela Vincenzo Iaquinta, attaccante della Juventus. “Sposerò la mia fidanzata Rachele e mi farò il quarto tatuaggio”, è il proposito di Federico Marchetti, portiere del Cagliari e vice-Buffon. “Se vinco il Mondiale prometto che io e mia moglie Pamela faremo un bimbo”, l’impegnativa risposta del difensore Domenico Criscito. ANSA

Per la cronaca ricordiamo il celebre episodio con protagonista il compianto giornalista Gianni Brera che prima di Italia Corea nel ’66 dichiarò: “Se perdiamo mi mangio un topo” salvo poi ritrattare dopo la incredibile debacle per opera del dentista Pak Doo Ik, autore del gol decisivo, con le seguenti parole: ” Ma volete che mi mangi davvero un topo?”

In

facebook

Lascia un commento

426