Telegram

Dialoghi in biblioteca presenta il nuovo romanzo di Roberto Meroi

meroiRitorna “Par Furlan ator par Udin”, la serie di iniziative dedicate alla lingua friulana e alle sue diverse espressioni artistiche e culturali, promossa da Furlan in Comun, lo sportello per la lingua friulana del Comune di Udine. Mercoledì 8 febbraio alle 18, nell’ambito della rassegna “Dialoghi in Biblioteca”, la sala Corgnali della biblioteca civica “V. Joppi” ospiterà la presentazione del nuovo romanzo di Roberto Meroi, “La vite ardinte di Ursule Bidine”. Dialogheranno con l’autore Marco Stolfo di Furlan in Comun e il giornalista, scrittore ed esperto di letteratura friulana, Walter Tomada. L’appuntamento sarà arricchito dalla lettura di alcuni estratti del libro a cura di Bruna Minen e Fabiana Sacher.

“La vite ardinte di Ursule Bidine” è un romanzo divertente e accattivante. La sua protagonista è Ursule, una “splendida novantottenne”, una donna profondamente friulana dalla testa ai piedi, che adora la vita in ogni sua sfaccettatura. Le piacciono gli uomini di ogni età e misura, il buon mangiare e il buon bere e più in generale divertirsi e far ridere.

Roberto Meroi è giornalista e scrittore. È un autore prolifico sia in friulano che in italiano. Ha iniziato a scrivere negli anni Sessanta sul quotidiano “Friuli Sera” e sul mensile “Int Furlane” e da allora non si è più fermato. Ha pubblicato saggi dedicati alla storia del Friuli e allo sport locale, raccolte di aforismi e romanzi e ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti. Tra le sue opere in friulano si possono ricordare “Al jere une volte un condomìni clamât Europe” (1990), “La fantate di Maidan” (2015) ed il più recente libro illustrato per l’infanzia “Beput, il cuninut e la lune” (2016).

 

#eventi

meroiRitorna “Par Furlan ator par Udin”, la serie di iniziative dedicate alla lingua friulana e alle sue diverse espressioni artistiche e culturali, promossa da Furlan in Comun, lo sportello per la lingua friulana del Comune di Udine. Mercoledì 8 febbraio alle 18, nell’ambito della rassegna “Dialoghi in Biblioteca”, la sala Corgnali della biblioteca civica “V. Joppi” ospiterà la presentazione del nuovo romanzo di Roberto Meroi, “La vite ardinte di Ursule Bidine”. Dialogheranno con l’autore Marco Stolfo di Furlan in Comun e il giornalista, scrittore ed esperto di letteratura friulana, Walter Tomada. L’appuntamento sarà arricchito dalla lettura di alcuni estratti del libro a cura di Bruna Minen e Fabiana Sacher.

“La vite ardinte di Ursule Bidine” è un romanzo divertente e accattivante. La sua protagonista è Ursule, una “splendida novantottenne”, una donna profondamente friulana dalla testa ai piedi, che adora la vita in ogni sua sfaccettatura. Le piacciono gli uomini di ogni età e misura, il buon mangiare e il buon bere e più in generale divertirsi e far ridere.

Roberto Meroi è giornalista e scrittore. È un autore prolifico sia in friulano che in italiano. Ha iniziato a scrivere negli anni Sessanta sul quotidiano “Friuli Sera” e sul mensile “Int Furlane” e da allora non si è più fermato. Ha pubblicato saggi dedicati alla storia del Friuli e allo sport locale, raccolte di aforismi e romanzi e ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti. Tra le sue opere in friulano si possono ricordare “Al jere une volte un condomìni clamât Europe” (1990), “La fantate di Maidan” (2015) ed il più recente libro illustrato per l’infanzia “Beput, il cuninut e la lune” (2016).

 

#eventi

Powered by WPeMatico

facebook
568