Dialoghi in biblioteca racconta la vita del pediatra Bruno Pincherle

libri-carte-e-disegni-di-bruno-pincherle-239x300Anche questa settimana tornano gli appuntamenti di Dialoghi in biblioteca, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura. Mercoledì 14 giugno alle 18 la sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, ospiterà la presentazione del libro di Federica Scrimin “Libri, carte e disegni di Bruno Pincherle. Per una storia della pediatria”, edito nel 2016 da EUT, Edizioni dell’Università di Trieste. Dialogano con l’autrice Daniela Lizzi e Chiara Fragiacomo.

Bruno Pincherle (Trieste 1903 – ivi 1968) è stato un grande pediatra e cultore di storia della medicina, ebreo e antifascista, amico di Umberto Saba, personalità forte e di generosa umanità. Il libro parla delle più importanti raccolte della sua biblioteca (ora conservata presso la Biblioteca Centrale di Medicina dell’Università di Trieste), dei suoi articoli scientifici, della sua vicenda umana, del lavoro quotidiano in ospedale e tra i bambini di Trieste o nelle aule del Consiglio comunale. Il volume è arricchito dai suoi disegni, che lo ritraggono assieme ai suoi piccoli pazienti, rivelatori di una spiccata autoironia con cui, “con sereno sconforto”, Pincherle affrontava le difficoltà della vita.

Federica Scrimin è medico ostetrico ginecologo al Burlo Garofalo di Trieste. All’interesse per la ricerca e la pratica clinica, unisce il piacere della divulgazione. Su Bruno Pincherle ha scritto anche un fortunato libro per ragazzi, tradotto in Cina e intitolato Un dottore tutto matto, sulla testa un gatto: storia e storie di un pediatra (2004).

 

#eventi

libri-carte-e-disegni-di-bruno-pincherle-239x300Anche questa settimana tornano gli appuntamenti di Dialoghi in biblioteca, il ciclo di incontri organizzato dalla biblioteca civica “V. Joppi” e dall’assessorato alla Cultura. Mercoledì 14 giugno alle 18 la sala Corgnali della sezione Moderna, in Riva Bartolini, ospiterà la presentazione del libro di Federica Scrimin “Libri, carte e disegni di Bruno Pincherle. Per una storia della pediatria”, edito nel 2016 da EUT, Edizioni dell’Università di Trieste. Dialogano con l’autrice Daniela Lizzi e Chiara Fragiacomo.

Bruno Pincherle (Trieste 1903 – ivi 1968) è stato un grande pediatra e cultore di storia della medicina, ebreo e antifascista, amico di Umberto Saba, personalità forte e di generosa umanità. Il libro parla delle più importanti raccolte della sua biblioteca (ora conservata presso la Biblioteca Centrale di Medicina dell’Università di Trieste), dei suoi articoli scientifici, della sua vicenda umana, del lavoro quotidiano in ospedale e tra i bambini di Trieste o nelle aule del Consiglio comunale. Il volume è arricchito dai suoi disegni, che lo ritraggono assieme ai suoi piccoli pazienti, rivelatori di una spiccata autoironia con cui, “con sereno sconforto”, Pincherle affrontava le difficoltà della vita.

Federica Scrimin è medico ostetrico ginecologo al Burlo Garofalo di Trieste. All’interesse per la ricerca e la pratica clinica, unisce il piacere della divulgazione. Su Bruno Pincherle ha scritto anche un fortunato libro per ragazzi, tradotto in Cina e intitolato Un dottore tutto matto, sulla testa un gatto: storia e storie di un pediatra (2004).

 

#eventi

Powered by WPeMatico

461